Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Indagine sul credito agricolo: l'intervento di Luca Sani

"Gli agricoltori non devono perdere i finanziamenti"

Condividi su:

GROSSETO -  Il presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Onorevole Luca Sani, interviene sugli istituti di credito collegati al mondo dell'agricoltura. Sani, che stamani ha presenziato all’illustrazione del rapporto Ismea sul credito bancario all’agricoltura, nell’ambito dell’indagine conoscitiva che la Commagri sta effettuando sul finanziamento delle imprese agricole, cerca di far luce sull'argomento: «La progressiva dismissione da parte degli istituti di credito delle strutture interne dedicate alla valutazione dei business plan e dei rischi d’insolvenza per gl’investimenti in agricoltura, è all’origine dell’incapacità del sistema bancario di dare risposte efficienti alle imprese agricole». 

«Nel contesto di generale difficoltà delle banche ad erogare credito alle imprese – aggiunge l’onorevole Sani – c’è il problema specifico del finanziamento alle imprese agricole, ed in particolare ai giovani agricoltori. Un fenomeno che minaccia di creare problemi a catena con la prossima entrata a regime della Pac e dei Psr che apriranno molte opportunità per la nostra agricoltura. Il rischio, infatti, è che in assenza di un’efficace allocazione di risorse da parte del sistema bancario, le imprese agricole, alle quali la normativa europea richiede un cofinanziamento a fronte dell’erogazione di contributi agli investimenti produttivi, si trovino nella condizione di perdere i finanziamenti.

L’indagine conoscitiva che la Commagri sta facendo – conclude Sani - ha l’obiettivo di stimolare il sistema creditizio a farsi carico di questo problema, e l’audizione di questa mattina è servita a prendere visione del modello messo a punto da Ismea per valutare la bancabilità degli investimenti agricoli attraverso la valutazione del rischio con una griglia di rating».

Condividi su:

Seguici su Facebook