Costituita la consulta dell’edilizia del comune di Monte Argentario

Un organismo nato per garantire un servizio urbanistico ottimale per i cittadini

| Categoria: Attualità
STAMPA

MONTE ARGENTARIO - Si è costituita a Monte Argentario la consulta comunale sull'edilizia, un’iniziativa, promossa dal consigliere delegato a questo settore Umberto Amato, che coinvolge professionisti, imprese edili, lavoratori autonomi e artigiani del settore. Il nuovo organismo è nato con l'obiettivo di mantenere un confronto permanente tra gli operatori coinvolti a vario livello nel settore dell'edilizia e l'amministrazione comunale, con lo scopo di condividere l'interpretazione delle complesse norme urbanistiche attraverso le quali si attua il governo del territorio ed eventualmente suggerire rettifiche ai regolamenti o indicare interpretazioni più coerenti con lo sviluppo sostenibile del territorio. Spesso infatti norme poco chiare e dubbi sulla corretta applicazione delle stesse, creano un disservizio all’attività edilizia, che si trasforma in un grave disservizio ai cittadini, con conseguenze spesso anche di carattere economico.

La consulta è operativa dallo scorso settembre, è formata da tecnici locali  rappresentanti le varie categorie professionali  e che operano  da anni sul territorio. I membri sono stati eletti dagli stessi tecnici in sedute dove erano presenti la maggior parte dei rappresentanti delle categorie. Questa la composizione : per i geometri Mauro Alessandroni, Serena Marzullo, Attilio Benedetti e Silvano Bovicelli; per gli ingegneri  Mauro Ghini e Roberto Visconti; per gli architetti  Massimo Vongher e Massimo Della Monaca; per gli Agronomi: Michele Tonissi. Questa si riunisce prima in sedute aperte a tutti i tecnici per raccogliere opinioni e suggerimenti, a seguire in riunioni ristrette ai soli membri eletti con la presenza anche dei rappresentanti del Comune, per meglio focalizzare le problematiche oggetto di esame, ed infine proporre i chiarimenti interpretativi o le eventuali modifiche all'amministrazione comunale che ne valuterà la possibilità di applicazione. Il Consigliere Amato che presiede la Consulta si è dichiarato molto soddisfatto del lavoro fatto finora ed ha apprezzato l’impegno e la partecipazione dei tecnici “La Consulta – ha detto -  rappresenta un’ottima occasione per avviare un proficuo interscambio di idee tra i professionisti e l’Amministrazione su specifici aspetti applicativi della normativa statale, regionale e comunale, anche nell’ottica della soluzione di problematiche che da tempo attendono risposte e che oggi considerato il momento di crisi che il nostro Paese attraversa è urgente sbloccare”.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK