Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Legge di stabilità: approvato l’emendamento sul riscatto delle Aree Peep

Sani: "I Comuni potranno abbattere del 50% il valore venale degli appartamenti in aree Peep"

Condividi su:

GROSSETO - Approvato dalla commissione bilancio della Camera l’emendamento alla legge di stabilità che modifica i criteri per il riscatto del diritto di superficie nelle Aree Peep. L’emendamento, presentato dal relatore Maino Marchi, è ispirato all’ordine del giorno degli onorevoli Luca Sani ed Emma Petitti approvato dall’aula di Montecitorio lo scorso 16 ottobre.

«Grazie al recepimento dell’emendamento – spiegano Sani e Petitti – gli Enti locali intenzionati a concedere agli assegnatari di appartamenti in aree Peep il riscatto del diritto di superficie, potranno abbattere fino al 50% il “valore venale” (ovvero: commerciale o corrente) delle abitazioni oggetto di riscatto. Quello del valore venale è il parametro più significativo fra quelli introdotti dalla Legge 244/97, utilizzati dai Comuni nel determinare il corrispettivo da versare per ottenere il riscatto del diritto di superficie, e quindi la piena proprietà senza vincoli giuridici da parte degli assegnatari.
Questa soluzione – aggiunge Sani – contribuisce a dare una soluzione più equa al problema più volte verificatosi della difforme definizione del corrispettivo di riscatto delle aree Peep da parte dei Comuni, che a sua volta, come è successo a Grosseto e in altre città, ha generato proteste e contenziosi. La determinazione del valore venale viene effettuata sulla base del valore reale e del valore di rendimento , tenendo conto delle caratteristiche regionali e della situazione sul mercato degli immobili. L’abbattimento del 50% di questo parametro per determinare il corrispettivo del riscatto, costituisce un’agevolazione significativa per tutti coloro che vogliono avere la proprietà della prima casa».

Condividi su:

Seguici su Facebook