Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Arte e giovani a Grosseto, se ne parla con quattro critici importanti al Museo di Storia Naturale

Ultimo atto per la mostra Fuori: oggi e domani una tavola rotonda dedicata alla critica d'arte e al mondo del mercato

Condividi su:

GROSSETO - Ha riscosso un bel successo di pubblico, ha fatto uscire dal proprio guscio tanti giovani e validi artisti grossetani e si chiude con una due giorni dedicata all’approfondimento sull’arte: tutto ciò è "FUORI", il bando riservato agli under 35 della provincia di Grosseto promosso dal Cedav della Fondazione Grosseto Cultura.

Primo appuntamento oggi (giovedì 16 gennaio) alle ore 17.00 al Museo di Storia Naturale della Maremma con la tavola rotonda che sarà dedicata ai giovani curatori e giovani critici d’arte, perché l'esercito di operatori culturali in campo artistico si moltiplica ma non sempre quantità è sinonimo di qualità e il rapporto con il pubblico muta.

Parteciperanno: Davide Sarchioni curatore indipendente, ha collaborato con la galleria Il Frantoio di Capalbio. Ha di recente curato una grande mostra di Jannis Kounellis esponente dell'arte povera, visitabile fino al 2 febbraio. Andrea Oppenheimer, curatrice e agente per artisti, proviene dal mondo dell'antropologia della comunicazione visuale e della semiotica. Si occupa di Pop Surrealism, Arte Digitale, ed Urban Art. Ha collaborato con la Mondo Bizzarro Gallery di Roma. Federica Zabarri curatrice, laureata presso l'Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Faenza (RA), dal 2000 partecipa a varie esperienze intraprese nel campo della grafica e del design. È vicepresidente dell'associazione Yoruba che si occupa della diffusione di arte contemporanea di Ferrara. Mario Cenci, architetto presidente dell'associazione culturale Private Flat che a Firenze ha aperto spazi privati per mostre di arte contemporanea: appartamenti e uffici per alcuni giorni diventano gallerie d'arte accumunati da un filo conduttore per ogni edizione.

“Siamo molto soddisfatte di come si sta sviluppando il progetto – commentano Claudia Gennari e Marta Paolini che hanno curato il bando Fuori - Il pubblico ha dimostrato di apprezzare la mostra, visitando le due sedi anche nei giorni successivi all'inaugurazione. Si sono già attivate delle collaborazioni in primo luogo tra gli stessi artisti che grazie al progetto si sono conosciuti e hanno iniziato percorsi comuni, come nel caso della mostra del ciclo Comete ai Bigi). Speriamo che questo dialogo costruttivo possa proseguire in queste due giornate e svilupparsi anche oltre”.

Fuori è incluso nel progetto provinciale Maremma in Contemporanea (Mic), è organizzato dal Cedav della Fondazione Grosseto Cultura con il patrocinio del Comune di Grosseto.

Condividi su:

Seguici su Facebook