Futuro incerto per le piscine: a giugno un nuovo bando se non diminuiranno le spese di gestione

Il Comune in cerca di un compromesso con il gestore Grosseto Sport Insieme che non riesce più a sostenere i costi

| di Mi. Ce.
| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO – Bollette alle stelle e contratto troppo oneroso per le piscine comunale e provinciale di Grosseto. Ma il Comune cerca di trovare un compromesso.
Manca solo qualche mese alla fine del "mandato" del Consorzio sportivo dilettantistico Grosseto Sport Insieme, che siglò il contratto con il Comune di Grosseto nel 2011, impegnandosi a gestire le due strutture fino a giugno 2014. Negli ultimi tempi la gestione è diventata però molto più impegnativa, con spese sempre più ingenti e non senza qualche mancanza nei servizi a disposizione degli utenti. E' per questo che il Consorzio sembrerebbe molto intenzionato a chiudere i giochi a giugno prossimo, non prendendo nemmeno in considerazione una possibile proroga del contratto fino a giugno 2015, come previsto inizialmente dal bando di assegnazione.
"La società non riesce più a sopportare le spese – spiega l'assessore allo Sport del Comune di Grosseto Paolo Borghi -. E' per questo che il Comune sta cercando di trovare un accordo con Grosseto Sport Insieme affinchè mantenga la gestione e rinnovi il contratto". A breve ci sarà quindi una nuova proposta da parte dell'amministrazione, meno onerosa per il gestore. "Tuttavia, - specifica Borghi – se la società non accetterà la proposta del Comune e non si giungerà ad un accordo, verrà indetto un nuovo bando per la futura gestione".
Il verdetto rimane quindi sospeso fino a giugno, nel frattempo la società conferma lo svolgersi delle normali attività e dei corsi previsti.

Mi. Ce.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK