Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Anche Alberese avrà la sua casetta dell'acqua

La struttura in plastica riciclata con un rubinetto per l'acqua naturale fresca e uno per quella gassata sarà posta in piazza del Combattente

Condividi su:
ALBERESE -  Comune di Grosseto e Parco regionale della Maremma realizzeranno insieme, entro l’estate, una nuova casetta dell'acqua. Stavolta ad Alberese. I due enti si sono divisi le spese. L'idea nasce da una proposta dell’ente parco e la perizia è stata redatta dal settore tecnico dell’area protetta. Si tratta di una struttura in plastica riciclata con un rubinetto per l'acqua naturale fresca e uno per quella gassata, che sarà posta in piazza del Combattente, a due passi dall’info-point, dalla fermata dei bus e dalla sede direzionale del Parco. Il prezzo per servirsi della casetta è simbolico: 5 centesimi per 1 litro e mezzo. 
Il Comune di Grosseto, lo ricordiamo, ha già 4 casette dell'acqua, una al parco di via Giotto, una a Barbanella, una alla Cittadella e una al Casalone. Tutte sono molto frequentate contribuendo in maniera significativa alla riduzione nell'uso della plastica e nella distribuzione di acqua sicura dell'Acquedotto del Fiora, con un risparmio significativo anche per le famiglie.
Il progetto è stato seguito dal presidente Lucia Venturi, dal direttore Enrico Giunta e dall’assessore Giancarlo Tei. “E' un ulteriore contributo che il Parco mette al servizio del territorio e dei visitatori che lo frequentano - spiega Lucia Venturi - con l'obiettivo di promuovere e diffondere i principi di uno sviluppo sostenibile tra i cittadini, gli operatori economici e i turisti».
“Con il Parco della Maremma - conclude l’assessore Tei - contribuiamo a dare un ulteriore segnale in favore del consumo responsabile  e per la valorizzazione dell'acqua come bene di tutti. Peraltro il 14 febbraio valuteremo anche gli esiti della procedura negoziata relativa alla realizzazione di una casetta sempre in plastica riciclata e che posizioneremo al Parco di via Leoncavallo, mentre un’altra struttura sarà posizionata a Braccagni”.
Condividi su:

Seguici su Facebook