Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Maltempo, danni record per 10 milioni di euro a strade e scuole

Marras: "Subito interventi nei due centri isolati di Tatti e Salaiola"

Condividi su:
GROSSETO – Sono circa 10 i milioni di euro che la Provincia dovrà spendere per far fronte ai danni provocati dalle piogge del 10, 11 e 12 febbraio scorso. Precisamente 9.746.700 euro per il ripristino di strade e strutture scolastiche di competenza della Provincia. Una cifra già di per sé consistente, che, rapportata ai 14milioni necessari per il post alluvione 2012, diventa ancora più pesante. "Naturalmente – ammette il presidente della Provincia Leonardo Marras -, come non avevamo fondi nel 2012, non li abbiamo nemmeno ora. Quello che siamo riusciti a raccogliere finora verrà impiegato per gli interventi più urgenti".

Se è vero infatti che il maltempo degli ultimi giorni non ha causato eventi drammatici come l'alluvione di due anni fa, è purtroppo da constatare che i danni sono stati molto più critici: allagamenti, smottamenti in scarpate a monte e a valle, ostruzione completa di cunette stradali e di fosse di scolo delle acque, danneggiamenti a banchine, attraversamenti stradali e piani viabili. Rimangono ancora chiuse la 53 Tatti al km 10+500 e il sottopasso del Cassarello: Tatti e Salaiola (frazione di Arcidosso) sono pressoché isolate per le frane che hanno provocato il cedimento del manto stradale in un caso e il crollo di un ponte in un altro. Una delle strade che ha subito maggiori danni è la 160 Amiatina, per la quale occorrono 3 milioni e 850 mila euro. 700 mila euro è la spesa stimata per la strada provinciale 19 Montemassi; 600mila euro per Tatti. Un milione di euro per la strada 24 Fronzina (vedi l'elenco sotto). A ciò si aggiungono i danneggiamenti riportati dagli edifici scolastici di tutto il territorio, che richiederanno una spesa di circa 101.500 euro, di cui 75mila solo per il liceo Scientifico di Follonica e 200mila per Massa Marittima.

Criticità che potrebbero benissimo aggravarsi, come spiegano i tecnici della Provincia: "Le frane sul manto stradale non sono prevedibili. La straordinaria massa d'acqua ha colpito il nostro territorio in un periodo di solito non caratterizzato da eccessive precipitazioni, oltretutto in un momento in cui i terreni sono lavorati e assorbono una maggiore quantità d'acqua. C'è solo da sperare che il fenomeno si arresti e la situazione non peggiori".
Nel frattempo il presidente Marras assicura interventi tempestivi nelle realtà più colpite, Tatti e Salaiola, per cui sono già disponibili circa 540mila euro, e negli edifici scolastici per cui sono già disponibili circa 200mila euro, che permetteranno di tornare alla situazione di normalità nel giro di qualche mese. "Il nostro obiettivo primario – ha ribadito Fernando Pianigiani, assessore provinciale alle Viabilità e ai Trasporti  - è il ripristino delle strade per assicurare a tutti il diritto alla mobilità. Rimane purtroppo grande preoccupazione per le frane: c'è il rischio che gli smottamenti continuino e provochino ulteriori danni".

Lunedì 17 è fissato un incontro tra il presidente della Regione Enrico Rossi e tutti i Comuni toscani. "Il presidente – conclude Marras – sta esortando a sforare i vincoli del patto di stabilità per far fronte ai danni, ma non possiamo aggrapparci nemmeno a questo escamotage, mentre i soldi in avanzo della cassa provinciale perchè sono tutti impegnati in altri progetti. E ancor aspettiamo i finanziamenti dallo Stato".
 
Ecco l'elenco dei danni del maltempo che ha colpito il territorio il 10, 11 e 12 febbraio 2014:
VIABILITA'
 
ZONA 1
- Spese di primo soccorso sostenute pari ad € 16.700,00 compreso IVA.
- SP 36 Giannella danneggiamento piano viabile per € 100.000,00.
 
ZONA 2
- SP 53 Tatti frana di valle al km 10+500 ed al km 07+600 per € 600.000,00;
- SP 157 Roccastrada frana di valle al km 16+100, frana di monte in località Romitorio e al
km 14+200 per complessivi € 500.000,00;
- SP 48 Tollero frana di valle al km 08+700 per € 400.000,00;
- SP 5 Galleraie frana di valle al km 09+500 loc. Travale al km 07+500 e bivio Ciciano per
€500.000,00;
- SP 21 Terzo frane di monte al km 06+500 e km 20+000 per € 200.000,00;
- SP19 Montemassi frana di valle al km 18+500 + danneggiamento piano viabile per 3 km
per €700.000,00;
- SP 17 Voltina frana di monte al km 19+850 loc. Cinigiano per € 60.000,00;
- SP 11 Pavone frana di monte al km 02+700 per € 140.000,00;
- SP 114 Poggi del Sasso frana di monte al km 12+300 per € 20.000,00;
- SR439 Sarzanese Val d’Era danneggiamento piano viabile tratti saltuari per €300.000,00.
 
ZONA 3
- SP 160 Amiatina frane in tratti saltuari per € 3.850.000,00;
- SP 159 Scansanese frane in tratti saltuari per € 1.000.000,00;
- SP 24 Fronzina frane in tratti saltuari per € 1.000.000,00;
- SP 55 Stribugliano frane in tratti saltuari per € 150.000,00;
- SP 116 Poggio Morella frane in tratti saltuari per € 50.000,00;
- SP 123 Val di Fiora frane in tratti saltuari per € 100.000,00;
- SP 4 Pitigliano-S.Fiora frane in tratti saltuari per € 50.000,00;
- SP 6 Monte Amiata frana loc. Bagnolo per € 10.000,00.
 
Per gli interventi suddetti è ipotizzata una spesa complessiva di € 9.746.700,00 così suddivisa: (Zona1 € 116.700,00 – Zona 2 € 3.420.000,00 - Zona 3 € 6.210.000,00).

SCUOLE
Liceo scientifico di Follonica – Infiltrazioni copertura – importo 75000,00 euro
Apt via Monterosa Grosseto - infiltrazione facciata - 1500,00 euro
Nautico di Porto Santo Stefano - infiltrazioni da rete fognaria nei laboratori (acquedotto del Fiora) 8.000,00 euro
Ipsia di Follonica: pulizia gronda per aghi di pino 2.500,00 euro
Itc Albinia sfilamento del pluviale da staffa a muro 300,00 euro
Liceo Scientifico Castel del Piano Infiltrazioni alla copertura (lavori iniziati la settimana scorsa) 5000,00
Itc Grosseto infiltrazione acqua da infissi nelle aule e nei corridoi dell'ultimo piano 1500,00 euro
Iti Grosseto impianto di riscaldamento della palestra non funzionante a causa di una perdita sulla tubazione interrata tra la centrale termica e l'impianto sportivo 3000,00
Ita Grosseto infiltrazioni nei laboratori 700,00 euro
Ipsia infiltrazioni da copertura nella palestra e nell'aula cinema 1000,00 euro
Alberghiero diffuse infiltrazioni di acque dalle coperture 3000,00 euro
 
Totale 101.500,00 euro
Condividi su:

Seguici su Facebook