Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Con Terramare 300 studenti riscoprono il litorale costiero grazie allo sport

Incontri dedicati ai ragazzi per far conoscere loro l’essenza del mare e del territorio attraverso attività sportive

Condividi su:

GROSSETO - Saranno circa 300 gli studenti (12 le classi coinvolte) della scuola media "G. B. Vico" di Grosseto che da aprile a giugno parteciperanno al progetto “Sport Ambiente: Il mare nella scuola”, organizzato dall’associazione Terramare. Tutto questo per far conoscere meglio agli studenti il territorio dove vivono, e aiutarli a salvaguardarlo tramite lo sport. Il progetto è stato presentato questa mattina nell’aula magna della scuola media Vico di Grosseto. Oltre a Maurizio Zaccherotti, presidente Terramare e coordinatore Acquaviva Uisp Grosseto, presenti anche Luca Ceccarelli, assessore all’Istruzione del Comune di Grosseto, e Roberto Mugnai dirigente scolastico Istituto Comprensivo 5.

“L’obiettivo del progetto – spiega Maurizio Zaccherotti, presidente Terramare – è portare l’essenza del mare nella scuola, dando la possibilità agli studenti di appassionarsi alle varie discipline sportive e tutelare così il territorio in cui vivono. Il Trekking marino fatto in canoa, le escursioni e i giochi di un tempo favoriscono l’apprendimento delle nozioni base dell’ecologia marina e costiera. Ed è proprio per questo che vogliamo far capire agli studenti l’importanza di conservare i litorali, fruire della sostenibilità degli stessi, e diventare così sentinelle del territorio”. Un progetto per vivere il mare a 360 gradi, non solo come luogo di vacanze estive. "La scuola è il luogo dove si intraprendono esperienze che rimangono impresse per tutta la vita - afferma l'assessore Ceccarelli - e con questo progetto la scuola Vico si conferma un istituto in prima linea per la progettualità e l'innovazione. Il progetto è anche una nuova occasione di promozione del territorio, che avrà sicuramente ripercussioni positive per il turismo maremmano".

Il progetto, come spiega Letizia, responsabile ambientale dell'associazione, è diviso in due parti: la prima fatta a terra, la seconda a mare. Per la parte a terra sono in programma le Olimpiadi costiere: laboratori che insegnano a conoscere i vari luoghi dove verranno effettuate le attività motorie, e che proseguiranno con giochi, staffette, salto ostacoli, tiro alla fune, bandierina, torneo di bocce, salto in lungo e lancio del peso. La parte svolta a mare, invece, comprende principalmente il Trekking marino in canoa. Gli itinerari saranno realizzati da guide esperte e istruttori Uisp, in canoe da 4 persone sit on top (3 passeggeri e un istruttore), unendo così l'aspetto culturale e naturalistico all'aspetto prettamente tecnico-sportivo.

L’attrezzatura necessaria per il trekking marino (mute, giubbotti di salvataggio, licre, etc.) sarà fornita alle scuole dall’associazione Terramare, che prima della partenza insegnerà agli studenti le tecniche base di pagaiata, misure di sicurezza e accorgimenti da tenere in caso di mutamenti meteo.

Tutte le attività, che partiranno dai primi giorni di marzo e proseguiranno fino ai primi giorni di giugno, si svolgeranno principalmente presso la spiaggia libera e il tratto di mare di Marina di Grosseto in prossimità del Circolo Velico Marina di Grosseto, alla sinistra del Canale San Rocco.

Per informazioni: www.terramareitalia.it - tel. 3402600957 – ass.terramare@gmail.com; info@terramareitalia.it

Condividi su:

Seguici su Facebook