Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Federico Balocchi si candida a sindaco di Santa Fiora

Artigianato, impresa e famiglia tra gli obiettivi principali dell'attuale assessore al bilancio della Provincia

Condividi su:

SANTA FIORA - E' ufficiale: Federico Balocchi, attualmente assessore al bilancio della Provincia di Grosseto, si candida a sindaco di Santa Fiora. "I Comuni - si legge nel comunicato con cui Balocchi ufficializza la sua candidatira - sono l'anima dell'Italia e il luogo da cui ripartirà la crescita. E' qui, nel tessuto degli artigiani e delle piccole imprese, tra le bellezze dei borghi e nella valorizzazione dei beni paesaggistici e culturali e delle scuole periferiche, che si devono trovare le energie per ripartire. Governare questi processi è compito dei sindaci e dei rappresentanti dei cittadini. Ogni volta le elezioni sono eccezionali sfide al futuro, un segno di fiducia di chi si candida e degli elettori, un gesto di amore verso i propri luoghi".

Artigianato e impresa, turismo, famiglia e meno tasse le sue parole d'ordine. "Santa Fiora come l’Italia ha bisogno di un cambio di passo, un’accelerazione, per farlo servono unità e coerenza. Mi metto a disposizione della mia comunità perché penso a nuovi spazi per l’artigianato e l’impresa, per una politica turistica di qualità che sappia promuovere il nostro straordinario territorio e i nostri prodotti in Toscana, in Italia, nel mondo. Penso ad un sistema sociale solidale e attento, molto attento ai bisogni delle famiglie ed in particolare di anziani e bambini. Penso e lavorerò per un Comune amico dei cittadini con meno tasse e più semplificazione. Vorrei restituire così alla mia comunità una piccola parte di ciò che mi ha dato e continuerà a regalarmi per tutta la vita".

"La mia candidatura a sindaco - conclude Balocchi - contiene tutto questo. L'esperienza maturata in cinque anni di assessore in Provincia ha rafforzato il desiderio di trasferire “a casa mia” quanto ho imparato, le relazioni che ho tessuto e le competenze acquisite. Mi ha insegnato anche che le piccole comunità come le nostre non possono vivere se non sono capaci di essere parte di un sistema che dialoga con competenza e autorevolezza con i vari livelli democratici e, contemporaneamente, difende la propria forte identità.
Santa Fiora, Bagnore, Bagnolo, Marroneto, Selva con la loro storia sociale, con la loro cultura e testimonianze, con la bellezza e con le nostre persone possono rappresentare un’eccellenza. Uno dei miei obiettivi sarà riconquistare la centralità che meritano. Per governare un territorio servono idee chiare ed una maggioranza coesa, capace di misurarsi costantemente con i cittadini. Solo con una profonda unità di intenti è possibile far coincidere alla chiarezza, la velocità dell’iniziativa oggi indispensabile in una società moderna. Nei prossimi mesi costruiremo il programma e la lista dei candidati attraverso un percorso di condivisione e verifica con le nostre comunità. Vi chiedo di essermi vicini e di partecipare a questa nostra avventura".

Condividi su:

Seguici su Facebook