Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Isola del Giglio: un altro finanziamento ottenuto per la riqualificazione ambientale

L’Amministrazione comunale si aggiudica 85mila euro di risorse attraverso il PSR regionale

Condividi su:

ISOLA DEL GIGLIO - Dopo il recente finanziamento di 100mila euro per il recupero delle antiche fonti, che costituiscono un altro fondamento per il pacchetto integrato della riqualificazione ambientale, è arrivata anche la conferma che il Comune di Isola del Giglio è risultato aggiudicatario di un’ulteriore somma di 85mila euro per il miglioramento della sentieristica ed opere di diradamento della pineta comunale come già accadde per gli stessi interventi  circa tre anni fa. I lavori, già assegnati tramite gara, inizieranno nella seconda metà del mese di aprile.

Si tratta di fondi stanziati nell'ambito del Piano di Sviluppo Rurale, lo strumento della Regione Toscana che stabilisce le misure a favore del settore agricolo e forestale che disciplina il sostegno allo sviluppo rurale da parte del FEASR (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale). Un fondo quest’ultimo che ha già finanziato altre opere dell’Amministrazione permettendo di spendere somme senza incidere sul bilancio del Comune, già provato per i recenti tagli governativi.

«Un altro positivo risultato – spiega il Sindaco Sergio Ortelli - Questi traguardi sono possibili grazie agli interventi di potenziamento dell’ufficio tecnico con figure professionali in grado di selezionare, esaminare ed attingere ai bandi regionali e comunitari. I risultati di questo incessante lavoro cominciano a vedersi nel concreto soprattutto con i primi finanziamenti ottenuti, come ad esempio l’ex Discoteca i Lombi, che determineranno ricadute positive sul territorio. In particolare sulla sentieristica, ma più in generale sull’ambiente, il lavoro svolto sulla tutela e la salvaguardia è stato molto positivo in questi anni. Già queste settimane di tempo primaverile consentono di vedere turisti e ospiti interessati a scoprire il nostro territorio che deve essere fonte di grande soddisfazione per tutti. Questa è una strada intrapresa, che non sarà l’unica, che potrà darci grandi risultati nel futuro».

Attraverso il finanziamento si procederà alla sistemazione e al miglioramento dei sentieri esistenti e nello specifico verrà eseguita la messa in opera di staccionate, il posizionamento di nuovi pannelli didattici, la delimitazione di aree di sosta e la apertura di due nuovi sentieri, un tempo stradelli ad uso agricolo. Inoltre si provvederà al diradamento della pineta di Poggio della Chiusa, per consentire l'alleggerimento della popolazione di pini sui terreni comunali per diminuire il rischio di incendio. A questo proposito gli uffici ricordano che una corretta gestione del patrimonio agricolo e forestale è fondamentale e sarebbe auspicabile che anche soggetti privati proprietari di pinete, se interessati, effettuassero operazioni di diradamento. Per informazioni è possibile rivolgersi alla dottoressa Lisa Cameron Smith dell’ufficio Tecnico Comunale.

Condividi su:

Seguici su Facebook