Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il piazzalibri 2014, giovedì primo appuntamento con l'editoria per ragazzi

Fino al 6 aprile nelle scuole e presso il Cassero senese presentazioni di libri, incontri con gli autori, mostre e laboratori didattici. In città arriva il bookcrossing

Condividi su:
GROSSETO - Al via il Piazzalibri, il festival della letteratura e dell'editoria per ragazzi che giovedì 3 aprile apre a Grosseto, presso le casette cinquecentesche al Cassero senese, con un denso programma di eventi dedicati al libro.
La quarta edizione del book festival della Maremma è realizzata dal Comune di Grosseto con la biblioteca comunale Chelliana, con il contributo dell'Ente Cassa di risparmio di Firenze e la collaborazione delle scuole statali primarie e secondarie di primo grado e dell'Istituzione Iside.
L'apertura giovedì 3 aprile alle 9 del mattino presso gli spazi rinnovati del Cassero senese, dove il Comune di Grosseto proporrà una bancarella del libro usato ed un apposito spazio dedicato alle novità librarie ed ai servizi della biblioteca Chelliana. Negli spazi dedicati al laboratori didattici sono invece in programma incontri con gli autori e spazi promozionali dedicati alle librerie e case editrici.
Gli appuntamenti del primo giorno (giovedì 3 aprile) prevedono incontri con le scrittrici Maria Loretta Giraldo, Valentina Zagaglia, Francesco Fagnani, Mia Lecomte. Sono inoltre in programma laboratori a cura delle associazioni Inventarte e Arte invisibile. Il programma della giornata si conclude con l'incontro 'Temi e approcci del libro per l’infanzia contemporaneo, dagli anni ‘70 ai giorni nostri' con Guia Risari. All'interno della manifestazione la mostra “Storie diSegni”, promossa dall'associazione Arte invisibile, che propone i lavori dei giovani artisti emergenti che hanno partecipato ai corsi di fumetto e illustrazione dell'associazione, tra cui Roberto Ricci e Laura Iorio.
Altri appuntamenti si svolgono, oltre che al Cassero, presso le scuole e sono riservati ai ragazzi. Sempre nella giornata di giovedì sono previsti incontri presso le primarie 'C. Sabatini' di Istia d’Ombrone, 'E. Toti' di via Montebianco, 'A. Gabelli' di via Sicilia e presso la primaria di via Einaudi.
Nella settimana del festival inoltre verrà realizzato in città il 'bookcrossing'. L'idea di base è di rilasciare libri in città (presso piazze, giardini, supermercati, fermate dell'autobus, stazione ferroviaria) affinché possano essere ritrovati e quindi letti da altre persone. L'iniziativa è curata della biblioteca comunale Chelliana: ogni libro è contraddistinto dal logo utilizzato dal circuito internazionale del bookcrossing.com ed è facilmente riconoscibile. Verranno 'liberati' circa cento libri, ossia cento modi di raggiungere i lettori più disparati.

Il programma della prima giornata (Giovedì 3 aprile)
ore 9 Inaugurazione
ore 9.15 – 10.45
Sala 3 - per la scuola secondaria di primo grado: Il pianeta da salvare, incontro con Guia Risari
Sala 2 - per la scuola primaria: presentazione del libro La bambina che ascoltava gli alberi con l’autrice Maria Loretta Giraldo e l’illustratrice Cristina Pieropan
Sala 4 - per la scuola dell’infanzia: Zoo di segni, laboratorio dell’associazione culturale Inventarte
ore 11 – 12.30
Sala 3 - per la scuola primaria: presentazione del libro Le città più belle del mondo con l’autrice Valentina Zagaglia
Sala 2 - per la scuola primaria: presentazione del libro La bambina che ascoltava gli alberi con l’autrice Maria Loretta Giraldo e l’illustratrice Cristina Pieropan
Sala 4 - per la scuola primaria: Strappo e invento, laboratorio dell’associazione culturale Inventarte
ore 14.30 – 16
Sala 3 - per la scuola primaria: presentazione del libro Di chi è la città con l’autore Francesco Fagnani
Sala 2 - per la scuola primaria: presentazione del libro L’altra città con l’autrice Mia Lecomte
ore 16 – 18
Sala 4 - Disegnatori si diventa. Ascoltare con gli occhi, laboratorio sul fumetto dell’associazione Arte Invisibile
ore 17.30 – 19
Sala 3 - Temi e approcci del libro per l’infanzia contemporaneo, dagli anni ‘70 ai giorni nostri, incontro per insegnanti, genitori e bambini con Guia Risari
Condividi su:

Seguici su Facebook