Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Lettera aperta di Leonardo Marras a Lucio Parigi: "Un amico che se ne è andato"

Condividi su:

GROSSETO - Il presidente della Provincia Leonardo Marras rende omaggio a Lucio Parisi, l'artista partigiano morto questa notte a 88 anni.

"Caro Lucio, servono molti aggettivi per definirti: ribelle, antifascista, partigiano, artista, appassionato costruttore di futuro, cacciatore, generoso, maremmano, maremmano, maremmano per tre volte perché hai amato questa terra e l'hai rappresentata nel mondo. Tutti questi aggettivi e molti altri che vorrei scriverti indicano anche quante siano le persone che ti ricorderanno, ognuno per un motivo diverso, molti per la ricchezza umana che tu avevi e sapevi trasmettere, moltissimi osservando le tue opere che fioriscono in tante case.

Avevi un rapporto speciale con Roccastrada, Roccatederighi in particolare, era la tua gioventù e un giorno, 10 anni fa, mi regalasti un lavoro che raffigurava il pozzo Camorra, a Ribolla, dove morirono 43 minatori. Era il 2004 oggi siamo nel 2014 e fra pochi giorni ricorderemo di nuovo quella tragedia. Con il tuo permesso donai al Comune di Charleroi l'opera, in un legame doloroso con un'altra sciagura, sempre in una miniera di carbone, quella di Marcinelle.

Ti chiesi il permesso prima di farlo e tu, con il solito entusiasmo, fosti felice.

Sii felice Lucio, sii felice".

Condividi su:

Seguici su Facebook