Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Benvenuto della Civica il Coraggio di Cambiare al governatore Rossi

Condividi su:

SCARLINO - "La civica “Il Coraggio di Cambiare” porge il proprio saluto al Governatore di Toscana in visita a Scarlino. Apprezziamo questa Sua rinnovata attenzione rivolta al nostro territorio e ci auguriamo che egli sia qui per concretizzare fisicamente le promesse e gli impegni che aveva preso nella precedente visita, cioè quella successiva all’ultimo drammatico evento alluvionale. Nell’occasione, ricordiamo, il governatore Rossi non aveva lesinato garanzie, tra l’altro, per attivarsi al fine di creare strutture di contenimento e anche quelle per agevolare il deflusso delle meteoriche eccedenti, a partire dalla realizzazione delle casse di laminazione per il fiume Pecora.
Ci auguriamo quindi, concretamente, di veder arrivare il nostro Presidente Toscano come in un moderno finale di cartoon “Signor Bonaventura” se non con il miliardo in mano perlomeno con una cifra idonea a realizzare quanto, poco più di due mesi fa era venuto a prometterci per riparare i danni e ripristinare la governabilità ambientale, “anche se non ci sono i soldi” come Ci disse, a partir dagli interventi di garanzia dal rischio idrogeologico per il nostro sofferente territorio.
Saremo lieti di dirgli grazie, oltre ad un inevitabile meglio tardi che mai in considerazione del fatto che già dal 2011 Egli aveva previsto, con la delibera regionale questa tipologie di interventi di messa in sicurezza, per i quali, in realtà, non si è poi mai veramente attivato.
Noi ci auguriamo che, per ciò che riguarda le prospettive future nei rapporti tra amministrazione comunale e Regione, Enrico Rossi sappia svolgere con equilibrio il proprio ruolo, in modo imparziale, come sarebbe lecito attendersi, da una figura di alta rilevanza istituzionale quale la Sua. Lo salutiamo auspicando che, nell’eventualità di una vittoria della nostra lista alle amministrative scarlinesi, Egli sappia relazionare in modo equilibrato ed imparziale anche con un nostro esecutivo.
Rispettosamente e in maniera amichevole, infine, ci permettiamo di suggerire di non venire qui a tornar a riproporre ipotesi sull’eventuale prospettiva della costituzione di un’area multi provinciale con guida Siena  che possa venir a inglobarci. Soprattutto invitiamo il nostro Governatore a non farlo in prossimità dei nostri amministratori i quali, supponiamo ricorderà bene anche lui, l’ultima volta non l’avevano presa decisamente bene".

Lista civica Il coraggio di cambiare

Condividi su:

Seguici su Facebook