Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

I vignaioli del Morellino raccolti in un libro

Lunedì 19 maggio presso il Teatro Castagnoli di Scansano si terrà la presentazione del libro “Vignaioli del Morellino di Scansano

Condividi su:
SCANSANO – Lunedì 19 maggio alle ore 17.00, presso il Teatro Castagnoli di Scansano si terrà la presentazione del libro “Vignaioli del Morellino di Scansano – le radici profonde di un vino antico e di una moderna cantina”, che chiuderà i festeggiamenti per i 40 anni di vita della cantina cooperativa scansanese. Il libro, curato dagli autori Tamara Gigli, Matteo Ceriola, Angiolino Lorini e pubblicato da Innocenti Editore, racconta il territorio, i personaggi e la storia del vino in questa zona attraverso i secoli. Con numerosi riferimenti a documenti storici e a carte antiche riportate all’interno del volume, gli autori hanno realizzato un’opera ricca e compiuta, capace di tracciare in modo esaustivo il profilo della viticultura di questo territorio oggi noto per la produzione del Morellino di Scansano Docg. Tra reperti antichi legati alla viticoltura e mappe catastali, tra le innovazioni del Vannuccini introdotte nella viticoltura locale e le riforme agrarie fatte nel secolo scorso, sfogliando le pagine si arriva dunque agli anni Settanta e alla nascita della Cantina Cooperativa dei Vignaioli del Morellino di Scansano. È a questa che è dedicata la seconda parte del volume, in cui si racconta il ruolo fondamentale che la cantina ha avuto e ha tuttora per l’economia e la valorizzazione del territorio.
La presentazione, oltre agli interventi degli autori, vedrà anche la partecipazione di Fausto Arrighi (Giornalista, già Direttore della Guida Michelin), Maurizio Carnasciali (Archivio Storico Accademia Belle Arti di Firenze), Marco Firmati (Direttore Museo Archeologico e delle Vite e del Vino di Scansano), Benedetto Grechi (Presidente Cantina Cooperativa Morellino di Scansano), Enzo Vizzari (Direttore delle Guide de L’Espresso), Archangelo Dandini (chef e patron dell’Arcangelo). Saranno presenti anche i rappresentanti delle autorità locali, in particolare il Presidente della Provincia di Grosseto Leonardo Marras, il Presidente della CCIAA Grosseto Gianni Lamioni e il Sindaco del Comune di Scansano Sabrina Cavezzini. «A Scansano i Vignaioli hanno saputo creare un luogo di eccellenza enologica invidiato da molti in tutto il mondo, - ha detto il Sindaco Cavazzini – ed è proprio per questa eccellenza, il Morellino di Scansano, per questa ricchezza straordinaria e unica del territorio, che il nostro paese è, oggi, sinonimo di qualità della vita e dell'enogastronomia». A chiudere i lavori sarà Sergio Bucci, direttore della Cantina Cooperativa Morellino di Scansano. Conduce l'incontro Francesco Gentili.
Come ha scritto il presidente Benedetto Grechi nell’introduzione al volume: «Sono orgoglioso di presiedere un Consiglio di Amministrazione che ha inserito nel programma dei festeggiamenti del 40° anniversario della Cooperativa la realizzazione di un libro che documenti l’importanza della viticoltura per il territorio scansanese e il ruolo svolto dalla Cantina stessa».
Al termine della presentazione del libro è previsto un “apericena” nei locali della Cantina. Per l’occasione Arcangelo Dandini, chef e patron del ristorante L’Arcangelo, a Roma, e di Supplizio, interpreterà la cucina Maremmana e il Morellino di Scansano.
Il Coro degli Etruschi accompagnerà la serata con i canti della tradizione popolare.
Il libro
Vignaioli del Morellino di Scansano – le radici profonde di un vino antico e di una moderna cantina
di Tamara Gigli, Matteo Ceriola, Angiolino Lorini
edito da Innocenti Editore
176 pp
Condividi su:

Seguici su Facebook