Amiata Grossetano: nessuna relazione tra lo stato di salute dei cittadini e l’attività geotermica

É quanto è emerso da tempo dalle ricerche dell’Agenzia regionale di sanità e dal monitoraggio condotto dalla Asl 9 sulla popolazione dei comuni amiatini

| Categoria: Attualità
STAMPA
MONTE AMIATA - “La discussione, che da alcuni giorni tiene impegnata la stampa locale sulle questioni legate alla risorsa geotermica sull’Amiata grossetano, rischia di creare un allarme ingiustificato tra i cittadini che rende necessarie alcune precisazioni.
Ci teniamo, pertanto, a specificare ancora una volta lo stato attuale delle conoscenze, facendo riferimento alle ricerche scientifiche, condotte dall’Agenzia regionale di sanità (Ars), e ai nostri dati, relativi al monitoraggio sullo stato di salute della popolazione dell’Amiata grossetano”.
Una nota della Asl 9 interviene in merito alla discussione in corso sulla geotermia nei comuni amiatini, riportata in diverse occasioni sui media locali.
“Il primo rapporto dell’Ars, del 2010, che prende a riferimento i dati sanitari degli anni precedenti, successivamente aggiornato a maggio 2013, evidenza come i determinanti delle debolezze riscontrate nel profilo di salute dell’Area geotermica sud, non siano tanto da ricercare nell’esposizione ambientale alle emissioni geotermiche, quanto ad un mix di fattori che includono aspetti occupazionali, stili di vita individuali, determinanti familiari e genetici, altre esposizioni ambientali ed elementi al momento non noti’ – scrive la Asl citando l’Ars.
In sostanza, i dati esistenti non evidenziano una relazione certa tra la geotermia e lo stato di salute della popolazione nei comuni dell’Amiata grossetano. Sono presenti alcune patologie, la cui prevalenza supera la media regionale, ma ciò dipende in parte dagli stili di vita, in parte dalle pregresse esposizioni professionali e dalla predisposizione genetica, come sembrerebbe dimostrare anche la differenza di genere.
La mortalità generale, per tutte le cause, del resto, non si discosta  dal dato regionale, come avviene anche nelle altre aree geotermiche della Toscana, ugualmente studiate dall’Ars.
In ogni caso, per i comuni dell’Amiata grossetano, come per il resto del territorio provinciale, la Asl 9, attraverso i propri professionisti, tiene sotto costante monitoraggio lo stato di salute dei cittadini con l’analisi della mortalità e di altri indicatori, con attività di controllo sulla qualità dell’acqua per consumo umano, con la prevenzione di patologie infettive e tumorali, con l’informazione sui corretti stili di vita, in particolare sulla dipendenza da fumo e da alcol”.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK