Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Passione Maremma: gran finale con i cavalli della Via Clodia

E oggi spazio agli oltre 720 incontri B2B tra le aziende espositrici e i buyers

Condividi su:

GROSSETO - Si è conclusa ieri sera Passione Maremma Wine&Food Shire, con la grande festa per l'arrivo dei cavalieri della Via Clodia in Piazza Nassirya. La spettacolare carovana guidata dall'ideatore del progetto Sandro Vannucci e composta da 50 cavalli, seguita da bikers e podisti, ha attraversato la città partendo dall'Ippodromo del Casalone, campo base per Grosseto, raggiungendo il centro storico attraverso Porta Corsica e percorrendo l'itinerario prestabilito da via Mazzini a via Saffi. Infine gli spettatori hanno assistito con il fiato sospeso e grande emozione alla spettacolare entrata in piazza Nassirya attraverso il Ponte Amiata. Qui i cavalieri si sono disposti di fronte al palco in mezzo al pubblico per ricevere il saluto delle numerose autorità presenti, testimoniando l'ufficiale riapertura di una via perduta secoli fa dal fascino e suggestione unici, possibile veicolo promozionale e turistico dei prossimi anni tra Toscana e Lazio, accolti dai cori dei maggerini del gruppo dei Rosolacci, intervenuti per l'occasione.

Una serata dalle emozioni forti che ha concluso un serrato programma di eventi che per tre giorni ha trasformato la città. Ma la vera protagonista indiscussa è stata Grosseto che nella sua veste più bella e spettacolare ha accolto turisti e appassionati di enogastronomia provenienti dalla Toscana ma soprattutto da fuori regione. Impossibile fare una stima delle migliaia di presenze durante la manifestazione, incrementata in maniera sensibile la vendita dei calici.

“Passione Maremma è stato un evento molto partecipato e di qualità, curato nei dettagli e con iniziative di grande suggestione, come la spettacolare presentazione del nuovo Parco letterario con la Società Dante Alighieri o la proiezione di filmati storici dell'Istituto Luce sui maxi schermi in collaborazione con la Pro Loco – commenta il presidente della Camera di commercio Giovanni Lamioni - senza dimenticare gli ospiti, a partire da Alberto Mina, direttore relazioni esterne ed istituzionali del Padiglione Italia di Expo 2015, che è stato due giorni a Grosseto. Con lui abbiamo gettato basi significative per la presenza della Maremma alla prossima Esposizione universale. Ma soprattutto siamo soddisfatti per la risposta che ci ha dato la città, con un numero di presenze mai registrato prima ed anche gli operatori ce lo hanno confermato. Come ci aspettavamo, la nostra vetrina ha attratto, in questo fine settimana, tantissimi visitatori.
Anche l'antica via Clodia è stata una scommessa difficile ma vinta, a dimostrazione che quando la Maremma vola alto porta risultati. Il mio sentito ringraziamento va ai cittadini e soprattutto ai produttori che hanno dovuto sostenere un orario prolungato e sicuramente stancante durante questi tre giorni. E già si pensa ai prossimi obiettivi. La promozione del territorio non si ferma mai. Siamo al lavoro per l'Expo, e presto torneremo anche a pensare a Passione Maremma 2015, anche se, per fare meglio di quest'anno, si dovrà essere davvero bravi e fantasiosi”.

Ma la maratona non è ancora finita: oggi spazio ai B2B, gli incontri diretti tra aziende e produttori, nel Centro fiere di Braccagni. 50 buyers, provenienti da 12 Paesi, nei giorni scorsi hanno prenotato gli incontri personalizzati e diretti con le aziende espositrici, che si stanno svolgendo in un'altra intensa giornata di lavoro a Grosseto Fiere. Nell'arco di oggi saranno oltre 720 gli incontri tra aziende e operatori, nei quali le imprese maremmane potranno concretizzare i contatti avuti durante l'evento.

Condividi su:

Seguici su Facebook