Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Grosseto: un Silent Mob di protesta per una città più viva

I dettagli dell'evento

Condividi su:

GROSSETO - E’ durata un mese e mezzo la campagna “Libera la Musica” promossa dall’associazione No Limits che insieme ai tanti locali e attività hanno portato avanti la petizione per favorire la Movida Grossetana e l’organizzazione di eventi. La petizione nasce dall’esigenza di smuovere la cittadinanza grossetana a causa delle molte difficoltà che stanno riscuotendo i locali a svolgere il loro lavoro nel promuovere serate ed eventi, e anche per i cittadini  stessi che vorrebbero vivere la loro città. L’ obiettivo è quello di arrivare a trovare un accordo con le rappresentanze delle istituzioni, infatti destinatari della petizione non sono altro che Enrico Rossi, Presidente Regione Toscana  ed Emilio Bonifazi, Sindaco città di Grosseto i quali ci auguriamo si impegnino a riconsiderare le normative vigenti in atto. 

Domani, Sabato 14 Giugno alle ore 18,00 si concluderà il primo step  con il SilentMob in Piazza. Sarà un Mob molto veloce, dicono gli organizzatori, i partecipanti oltre che a portarsi le proprie cuffie da casa, potranno in modo silente dire la loro scrivendo su delle simpatiche vignette pensieri e parole riguardo il problema.  Ovviamente il tutto in modalità Silent e tutto si concentrerà  suoi suoni e rumori di sfondo, quelli prodotti dalla civiltà e dalla vita, il cinguettio degli uccelli, un autobus e del traffico che passano in lontananza, il conversare delle persone in strada, etc.. saranno lì a ricordare che il silenzio non esiste.

 

Ultimo step sarà l’incontro con gli esponenti politici, ci auguriamo che il positivo passo fatto dal Comune verso una maggiore pedonalizzazione del Centro Storico sia il primo verso una serie di azioni tese a valorizzarne le attività e ridare vita a questo fondamentale snodo cittadino, crediamo infatti che per sfruttare appieno le opportunità offerte dalla pedonalizzazione e invitare la gente a recarsi all’interno delle mura, si dovrà anche incentivare l’offerta, cercando magari di promuovere eventi rivedendo quei regolamenti e procedure che vincolano ed impediscono alle attività di svolgere il loro lavoro e ai cittadini stessi di vivere il centro.

 

Approfittiamo infine  per ringraziare le tante attività che si sono impegnati con noi in questa battaglia che ci auguriamo porti a positivi cambiamenti per tutti. Caffè Ricasoli, Gallery Cafè, Affinity Cafè, Bar Il Pozzo, Bar Perugina, Comix Cafè, Irish Pub, lo Chalet, Caffè Carducci, Pub i 13 Gobbi, Wine Bar La Palma, Dip Chillout Cafè, Dribbling Bar, The Wall Louge Bar, Bar Cristall, Bar Bristol, Soho Mixology Cafè, Gelateria Sweet Kiss, Fast Good, 2002, Rolling Store.

 

Avvisiamo che in caso di pioggia daremo comunicazioni sulla pagina facebook di No Limits al link: https://www.facebook.com/associazionenolimits

Condividi su:

Seguici su Facebook