Gli oscar nazionali dei vini e oli extravergine d'oliva 2014

Legambiente premia i migliori oli e vini biologici d'Italia

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO-Tra le eccellenze di vini e oli di tutta Italia, sono 48 (20 vini bio, 28 oli extravergine d’oliva) a spiccare nella vetrina di Legambiente con il riconoscimento nazionale come migliori prodotti italiani del 2014. Dal Veneto alla Calabria, si sono messe in luce aziende e prodotti di grande qualità premiati dall’associazione del Cigno verde. La premiazione dell’edizione 2014 delle “Rassegne degustazioni nazionali di oli e vini biologici”, nata 24 anni fa con la selezione dei vini, si è tenuta al Centro per lo sviluppo sostenibile di Legambiente, a Rispescia (Gr), nel Parco regionale della Maremma. Prima della consegna delle targhe, avvenuta durante la cena, si è parlato anche di biologico nella conferenza “Biologico e qualità del cibo e dei territori: il futuro abita qui”, organizzata da Terra di Legambiente e Camera di Commercio in collaborazione con il Circolo Festambiente, nell’ambito di Vivi con gusto.In provincia di Grosseto sono ben 8 i premi assegnati: 3 per la Rassegna sui vini (selezione bianchi, rossi affinati e bianchi selezionati per miglior rapporto prezzo) e 5 per la Rassegna sugli oli extravergine d’oliva (convenzionali, Dop e Igp, biologico).La selezione si è basata sulle eccellenze culturali ed enogastronomiche, selezionando con cura tutti i migliori prodotti a livello nazionale che hanno partecipato. Divisa nello specifico in Rassegna vini nazionali bio e Rassegna oli nazionali extravergine, ha visto trionfare realtà diverse del territorio italiano, tutte di grande importanza.“Le produzioni di qualità e a marchio – spiega Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente – rappresentano per noi il primo criterio di selezione, e di garanzia, per un prodotto che rappresenti la bellezza del nostro paese nel settore enogastronomico. La XXIVesima edizione della Rassegna nazionale rappresenta un percorso di qualità su cui Legambiente continua a puntare, e a promuovere, anche in un momento di grande crisi come questo. E proprio per far fronte alla crisi abbiamo inserito quest’anno il riconoscimento al vino con il miglior rapporto qualità-prezzo: un ulteriore riconoscimento che non premia solo la qualità ma anche la possibilità di rapportarsi con il mercato”. Per la Rassegna vini, i partecipanti sono stati esaminati da una commissione presieduta dal prof. Giancarlo Scalabrelli, docente di Viticoltura dip. Scienze Agrarie Alimentari dell'Università di Pisa, e da un panel di esperti. La commissione ha selezionato un totale di 20 riconoscimenti tra: vini bianchi, rossi giovani, rossi affinati, vini da dessert, spumanti e vini autoctoni, decretando per ogni categoria i migliori prodotti. Tre anche le targhe assegnate: quella Fedeltà, all’azienda che vanta più partecipazioni alla rassegna, quella Innovazione e infine la New entry a una delle nuove partecipanti.Tra le novità dell’edizione 2014 il vino selezionato come “Miglior abbinamento con piatti vegetariani e vegani”, e i vini selezionati per il “Miglior rapporto qualità-prezzo”. Quest’ultima selezione divisa per bianchi, rossi giovani, rossi affinati e vini autoctoni.Gli oli extravergine d'oliva, valutati invece da un Panel in modo cieco senza conoscere la provenienza e il produttore, hanno incoronato ben 28 eccellenze su tutto il territorio nazionale. I riconoscimenti sono stati divisi in 3 sezioni (extravergine convenzionale, giunta alla XIX edizione; extravergine Dop e Igp, giunta alla XIII edizione; extravergine biologico, giunto alla XVIII edizione) e, a loro volta, in 3 categorie per sezione.Per partecipare alla prossima edizione della Rassegna degustazione scrivere a rassegne@festambiente.it.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK