Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Grosseto: agosto di fuoco per le forze dell'ordine, quattro arresti in pochi giorni

Lavoro intenso per i Carabinieri in gran parte della Maremma

Condividi su:

GROSSETO - Nel corso dell’ultimo fine settimana, i Carabinieri di Grosseto hanno intensificato i servizi  di controllo del territorio nelle aree della provincia maggiormente interessate dai flussi turistici.

Per assicurare una maggiore deterrenza nei confronti della criminalità e per prevenire la commissione dei reati, l’Arma ha garantito la presenza di numerosi servizi di prevenzione a mezzo di pattuglie provenienti da tutti i comandi Stazioni della provincia.
Il bilancio della specifica attività è stato decisamente positivo: quattro le persone arrestate ed un’altra denunciata in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per tentato incendio doloso.
Il primo arresto è stato effettuato ad Orbetello ai danni di M. D., 37enne originario di Civitavecchia, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per reati inerenti agli stupefacenti: a suo carico pendeva un provvedimento di carcerazione per tre anni e 10 mesi di reclusione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Civitavecchia.
Il secondo arresto è stato invece effettuato a Follonica da personale di quella Tenenza: a finire in carcere B. F. uno straniero residente a Scarlino (GR), anche se di fatto senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine. Condannato ad una pena di due anni di reclusione per rapina e scarcerato all’inizio del mese di luglio scorso, era stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Follonica: sorpreso più volte dai militari della Tenenza a violare le prescrizioni impostegli e ritenuto dai medesimi Carabinieri responsabile del furto aggravato perpetrato il 18 luglio u.s. all’interno del teatro all’aperto “Le Ferriere” sito  nell’area “ex Ilva”, da dove asportava alcune centinaia di euro in contanti oltre al registratore di cassa, si è visto notificare un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Grosseto.
Il terzo arresto, sempre a Follonica: personale di quell’Arma arrestava, in flagranza del reato di stalking, I. I., straniero 30enne, residente a Follonica, già resosi responsabile di plurime condotte vessatorie e violente in danno della propria ex convivente. Costui, nel tentativo di riallacciare un rapporto sentimentale ormai compromesso, veniva trovato in evidente stato di ubriachezza intento a minacciare ripetutamente di morte la donna ed i due figli minori.  A seguito di perquisizione, i militari operanti rinvenivano e sequestravano un coltello a serramanico di grosse dimensioni.
Il quarto arresto, infine, a Massa Marittima, dove i Carabinieri del locale NORM, traevano in arresto per rapina impropria, B.A., 30enne extracomunitario, senza fissa dimora, sorpreso in flagranza di furto di un portafogli ad un turista, peraltro malmenato dall’indagato allo scopo di guadagnarsi la fuga, e trovato poi in possesso, a seguito di perquisizione personale, di altro portafogli rubato ad un secondo turista, con all’interno oltre mille euro in contanti.
A Santa Fiora la persona denunciata a piede libero per tentato incendio doloso: i militari della Tenenza di Arcidosso, a seguito di richiesta di intervento pervenuta al “112”, identificavano in R.M., 32enne rumeno, la persona che, allo scopo di appiccare un incendio, aveva cosparso di liquido infiammabile un’abitazione sita in Santa Fiora ed in uso ad un connazionale con il quale il denunciato aveva avuto un diverbio.

Condividi su:

Seguici su Facebook