Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Follonica: il caffè Damoka incontra l'arte

Giuliano Giuggioli protagonista dell'iniziativa dell'azienda di caffè del Golfo

Condividi su:

FOLLONICA - Dall'incontro tra una azienda in continua crescita e un'artista di fama internazionale non poteva che nascere qualcosa di veramente unico. Il “Caffè incontra l'arte”, il tutto rigorosamente made in Maremma. La Caffè Damoka, impresa guidata da Alessandro D'Amore, e Giuliano Giuggioli, pittore follonichese di spicco, hanno qualcosa in comune: la passione che mettono nel loro lavoro. E proprio dalla passione di entrambi è nato un progetto entusiasmante. Da tempo l'azienda Damoka sta portando avanti un'iniziativa dedicata alle bustine di zucchero: le produzioni hanno via, via avuto grafiche differenti, così da rendere ancora più speciale il gusto di una tazza di caffè bevuta al bar. Ora saranno i quadri del maestro Giuggioli ad essere protagonisti: la Damoka ha prodotto otto bustine di zucchero con impressi su di un lato altrettanti quadri storici dell'artista follonichese. Otto dipinti con diversi soggetti scelti appositamente per il piccolo formato in cui da adesso, i quadri si presenteranno alla clientela del marchio. Ma l'iniziativa non si conclude qui, anzi. “Quando ci siamo incontrati la prima volta – racconta Alessandro D'Amore – per parlare dell'idea di avvicinare l'arte ai nostri prodotti, abbiamo immediatamente capito che da questa unione sarebbe potuto nascere un progetto veramente interessante: io e Giuliano ci troviamo d'accordo e per me è un vero onore poter collaborare con lui. L'iniziativa vuole essere anche motivo di promozione per il nostro territorio, entrambi amiamo la Maremma e vogliamo farla conoscere a tutti, anche attraverso questa campagna”. Non è stato semplice ottenere il risultato sperato: ridurre a piccole dimensioni i quadri del pittore è stato un lavoro complicato, ma alla fine la soddisfazione più grande è stata vedere le bustine firmate da Giuggioli. “Ci siamo subito trovati d'accordo – spiega il maestro – I dipinti scelti rappresentano vari momenti del mio percorso artistico, raccontano la mia storia: lavorare con Alessandro è entusiasmante perché viaggiamo sulla stessa linea e poi mi fa ritornare ai tempi in cui mi occupavo di grafica pubblicitaria. La Damoka è un'azienda che ha saputo crescere adattandosi ai tempi, ma restando fedele alle tradizioni, mettendo grande passione in tutti i suoi progetti: è una famiglia in cui mi sono sentito subito a mio agio. E' stato un incontro stimolante per me e per il mio percorso e non ci fermeremo alle bustine di zucchero”. Le sorprese non finiscono qui: caffè e arte continueranno a viaggiare in parallelo e a fine anno il progetto porterà novità molto interessanti.

Condividi su:

Seguici su Facebook