Verso l'avvio della nuova centrale geotermica di Bagnore 4

L'attività svolta da Arpat: previsti sfioramenti di fluido nella fase di avvio per periodi circoscritti.

| Categoria: Attualità
STAMPA

SANTA FIORA - Sono iniziate le attività, da parte di Enel Greenpower, per l'avvio della centrale geotermoelettrica (CGTE) di Bagnore 4.

La realizzazione della nuova centrale ha comportato la costruzione dei due gruppi da 20 MW di Bagnore 4 e dei relativi impianti AMIS e dell'impianto di abbattimento dell'ammoniaca. Sono stati anche realizzati nuovi pozzi geotermici e i collegamenti fra i pozzi e le centrali di Bagnore 3 e 4.

Già dal mese di settembre si sono avute situazioni che hanno comportato lo sfioro in atmosfera di fluidi geotermici, gli effetti sulla qualità dell'aria sono stati limitati. I seguenti grafici riportano la media mobile sulle 24 ore della concentrazione di H2S nelle prime tre settimane di settembre.

Per periodi brevi, dell'ordine massimo di alcune ore, si sono avuti superamenti in almeno una stazione della soglia di odorabilità di 7 μg/m3 ed è quindi stata con ogni probabilità avvertibile la caratteristica maledoranza.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK