Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

'Due Mari', oggi a Roma nasce Centralia: mossa fondamentale per lo sviluppo della Toscana

Vincenzo Ceccarelli: "Passo decisivo"

Condividi su:

FIRENZE – Una firma per dare la spinta decisiva alla realizzazione di un'infrastruttura strategica per lo sviluppo della Toscana. L'assessore regionale a trasporti, Vincenzo Ceccarelli, sarà oggi a Roma per sottoscrivere l'atto di costituzione di Centralia - Corridoio Italia Centrale spa, la società fondata da Toscana, Marche e Umbria - le tre regioni attraversate dal tracciato del corridoio E78 - e da Anas con lo scopo di portare a compimento la 'Due Mari'.

All'appuntamento, fissato per le 16,30 presso il Ministero delle infrastrutture e trasporti, parteciperanno, oltre a Ceccarelli, il ministro Maurizio Lupi, il viceministro Riccardo Nencini, il presidente di Anas Pietro Ciucci e rappresentanti di Umbria e Marche.

"La costituzione della società di progetto – sottolinea Ceccarelli - è un passo decisivo verso il completamento di un'opera davvero fondamentale per i territori che attraversa e non solo. Il completamento della Due Mari consentirà di inserire la Toscana nel cuore di uno dei collegamenti trans-europei, il Ten-t, su cui si fonda la strategia continentale di sviluppo della mobilità delle merci, oltre che delle persone. Nella compagine sociale di Centralia – prosegue - ci sono tutti i soggetti necessari per valutare la fattibilità del progetto di partenariato pubblico-privato che dovrebbe consentire di superare gli ostacoli che hanno per decenni impedito di intravedere una prospettiva reale di completamento dell'opera. Oggi, con la costituzione della società, si formalizza l'impegno di Regioni, Ministero e Anas: il miglior modo – conclude - per testimoniare la volontà di tutti nel ricercare la soluzione che consenta di realizzare l'obiettivo che abbiamo condiviso".

Condividi su:

Seguici su Facebook