Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Donna si incatena in Comune: "E' un mese e mezzo che provo a parlare con le autorità"

Condividi su:

GROSSETO - Si chiama Alida Brugi Fontana e la sua protesta la porta avanti così, legata in Municipio. La causa di tutto ciò sono le le impalcature che hanno montato questa mattina davanti alla sua profumeria in via Palestro (zona Piazza Martiri d'Istria), portandole gravi danni a livello di visibilità per la sua attività, già abbastanza compromessa visto il periodo di crisi. E' arrivata questa mattina in piazza Duomo e senza dire niente a nessuno si è seduta e si è incatenata a una colonna del Municipio.

"E' un mese e mezzo che provo a parlare con le autorità, ma non mi ascoltano. Il Sindaco mi ha sempre ascoltato di sfuggita", dichiara la signora Alida, non riuscendo a trattenere le lacrime, tanta la rabbia e la stanchezza. E' da un mese e mezzo infatti che cerca di opporsi alle impalcature, che tra l'altro non servono nemmeno a ristrutturare l'edificio dove sta il suo negozio, ma l'abitazione accanto. E se rimarranno dove sono per mesi e mesi comprometteranno definitivamente l'attività della profumeria, soprattutto ora che si avvicina il periodo natalizio.

Sul posto è giunta subito la Polizia Municipale, mentre alcuni funzionari comunali hanno provato a convincerla ad andare a parlare negli uffici di competenza, ma con scarsi risultati. "Dovete trovarmi una soluzione, poi me ne andrò". Nel frattempo le sono passati accanto alcuni amministratori comunali. Procedendo oltre. Forse non l'hanno notata.

Grossetooggi.net seguirá la vicenda.

Condividi su:

Seguici su Facebook