Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Infiltrazioni nella struttura dell'officina Cilindri e traffico in tilt all'uscita di scuola"

Il consigliere comunale Ottaviani: "Forse dal Comune fanno finta di non sapere"

Condividi su:
FOLLONICA - "Per una volta devo dare ragione all'assessore: ne so sicuramente più io di lui sulla situazione dell'officina Cilindri. E' strano che Antonio Cetraro, forse preso da altre faccende, tipo seguire il suo pupillo Ariganello nelle primarie, non sappia che solo giovedì scorso i tecnici del Comune di Follonica sono dovuti intervenire, perché a causa delle infiltrazioni dal soffitto, era a rischio l'impianto elettrico dell'ex sede universitaria, dove sono state spostate tre classi delle medie Pacioli. Forse ancora non sa l'assessore che in quell'occasione gli operai hanno staccato la corrente, lasciando i ragazzi senza luce e in un clima non proprio consono ad una scuola. Forse poi non sa Cetraro che per uscire ogni giorno dal parcheggio dell'Ilva i genitori impiegano molto tempo, a causa di un semaforo e del caos che si forma all'interno della zona sterrata. Ancora non sa che ogni volta che piove quell'area diventa un lago di fango e poltiglia e che per andare a scuola serve indossare gli stivali per non sporcarsi fino alle ginocchia. Non capisco poi Cetraro: prima aveva detto che a fine anno i lavori in via Gorizia sarebbero stati conclusi, poi ha spostato il tutto a febbraio, ora a fine aprile. Forse sarebbe meglio, prima di attaccare chi osserva e fa presenti delle inadempienze, di conoscere le situazioni, che forse conoscevano già a settembre".

Agostino Ottaviani
Consigliere Comunale
Condividi su:

Seguici su Facebook