Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sicurezza e viabilità a Barbanella, alla ribalta il nodo di via Sauro e i problemi legati al vandalismo

Tutte le proposta emerse dal forum "Voci di Maremma" lanciato da Fare Grosseto

Condividi su:
GROSSETO - “Voci di Maremma”, il forum lanciato dal movimento cittadino Fare Grosseto, sta diventando un vero cantiere di idee per migliorare la qualità della vita in città e nelle frazioni.
All'ultimo incontro organizzato nel quartiere di Barbanella hanno partecipato una ventina di residenti che hanno, in primo luogo, posto l'accento sulla viabilità. Un problema molto sentito è quello del traffico eccessivo sia in via Bianciardi, con conseguente difficoltà nell'attraversamento pedonale, che in via Sauro e sulla Castiglionese. I presenti propongono l'apposizione di limitatori di velocità sulle carreggiate e verifiche Arpat sull'inquinamento acustico ed atmosferico.
Un'altra idea lanciata da “Voci di Maremma” è di realizzare una rotatoria nella zona di via Sauro.
Sempre a proposito di via Sauro, ancora i residenti non sono soddisfatti delle modifiche alla viabilità. La trasformazione in via a senso unico, sarebbe, secondo molti, la causa principale della chiusura di numerose attività. Altri negozi starebbero attualmente cedendo le loro licenze come conseguenza di mimori incassi.
Secondo gli intervenuti, sarebbe poi auspicabile un maggior controllo da parte della Polizia municipale soprattutto per garantire sicurezza. Nel quartiere si sta seriamente pensando di ingaggiare, per sopperire alla mancanza di controlli, della vigilanza privata.
“Nel piazzalone di via de Amicis, nonostante i lavori fatti ultimamente, durante la notte si susseguono atti di vandalismo – hanno denunciato i presenti –. Non ci sentiamo sicuri, viviamo impauriti”.
A dimostrazione dell'assunto, di recente, proprio di notte, sarebbero state rubate due auto ed una motocicletta, oltre ai furti, sempre più frequenti, negli appartamenti.
Controlli più intensi e tempestività negli interventi sarebbero necessari, sempre secondo chi ha partecipato all'incontro, anche nel sottopasso di via Sauro, luogo sporco ed ancora rifugio per i senza tetto, così come per ovviare alle soste selvagge (come quelle dei camper che si appropriano dei parcheggi pubblici o delle macchine che affollano la stretta via Orcagna, quando c'è la partita di baseball).
Altre problematiche riguardano il manto stradale dissestato, che spesso provoca incidenti, un po' in tutta Barbanella e le discariche di materiali vari in via Orcagna, vicino al campo di baseball, e in via Castiglionese, all'angolo con via Pian d'Alma.
Per quanto riguarda il verde pubblico, i residenti lamentano una gestione non puntuale, sia nel taglio dell'erba che nella potatura degli alberi. Inoltre ci sarebbe il problema dele processionarie.
Al contrario, in alcune zone le case sono troppo vicine l'una all'altra e la problematica è opposta: mancano adeguati spazi verdi.
Durante l'incontro sono emerse infine criticità che riguardano gli anziani, numerosissimi a Barbanella. Un dato oggettivo per cui ci dovrebbe essere maggiore sensibilità, anche nell'offerta di servizi che al contrario sono andati diminuendo, a partire dalla chiusura della banca e della Coop al centro del quartiere.
Inoltre la raccolta differenziata spinta, per chi è in là con gli anni, non è cosa semplice. I residenti chiedono una maggiore assistenza proprio in favore degli ultra sessantacinquenni.
Tra le proposte più interessanti raccolte da Fare Grosseto, c'è un'idea progettuale in grado di coinvolgere anziani e giovani insieme sulla riscoperta dei mestieri di una volta.
Condividi su:

Seguici su Facebook