Castiglione della Pescaia: meeting nazionale di Atletica Leggera, tutti i risultati

Due giorni di sport con record italiani dei lanciatori che si candidano per la maglia azzurra

| Categoria: Sport
STAMPA

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Anche quest’anno il 5° meeting nazionale di atletica leggera a Castiglione della Pescaia, nell’impianto di Casa Mora, fa segnare risultati di grande rilievo in due belle giornate di sport. Protagonisti soprattutto i lanciatori: sulla pedana del disco, il carabiniere altoatesino Hannes Kirchler firma la miglior prestazione italiana dell’anno con 62.56 al sesto e ultimo tentativo, incrementando di tre centimetri il 62.53 della terza prova. Nel martello il piemontese Marco Lingua (Atl. Sandro Calvesi) realizza la misura di 74.01 al primo lancio, due metri esatti in meno rispetto al suo record stagionale. Poi 73.83 e tre nulli, per chiudere con 73.96 in un pomeriggio di sole, caldo e ventilato. Entrambi in questo modo si candidano per una maglia azzurra nei prossimi campionati europei a squadre, che si disputeranno fra tre settimane a Cheboksary, in Russia. Tanti giovani in evidenza nella manifestazione organizzata dall’Atletica Castiglionese, con il patrocinio del Comune di Castiglione della Pescaia: record personale di 4.10 nell’asta femminile per Letizia Marzenta (Atl. Firenze Marathon), vicecampionessa italiana under 23 al coperto. Sui 3000 siepi la junior Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano), pluriprimatista italiana delle categorie giovanili, opera il sorpasso decisivo nel rettilineo finale e si impone in 10’27”85 seguita dalla tricolore promesse Laura Dalla Montà (Gs Valsugana Trentino) che si migliora con 10’28”65. L’under 20 Alessia Niotta (Atl. Sestese femminile) corre in 24”55 sui 200 metri, aiutata da un vento poco oltre la norma (+2.2), mentre nell’alto 1,77 della promessa Anna Pau (Atl. Prato) e nei 1500 successo in rimonta di Giulia Aprile (Atl. Firenze Marathon) in 4’29”43 sul 4’29”71 di Federica Soldani (Cus Pisa Atl. Cascina).  Nella giornata inaugurale, pregevole 56,99 della reatina Valentina Aniballi (Esercito) nel disco femminile, per lasciarsi alle spalle Stefania Strumillo (Atletica 2005) al personal best con 55,91 che vale il nuovo record toscano assoluto della specialità, invece nel martello 67,55 della genovese Silvia Salis (Fiamme Azzurre).

Brillano gli atleti maremmani, a cominciare dai portacolori dell’Atletica Castiglionese come l’allieva Eleonora Cardarelli, classe 1999, in grado di migliorarsi sui 100 metri con 12”65 (+1.0) e poi autrice di un ottimo 25”41 (+2.2) nei 200 metri. Molto bene le cadette sui 1000 metri: 3’01”43 l’eccellente crono di Giuditta Bottacci, che si inserisce tra le migliori under 16 italiane dell’anno con il quinto posto nelle graduatorie stagionali, davanti al 3’06”95 di Francesca Tanganelli. Non sono da meno i lanciatori dell’Atletica Grosseto Banca della Maremma: nel disco Riccardo Lelli con 38.50 ottiene il minimo di partecipazione per i campionati italiani promesse, un risultato di notevole spessore tecnico. Record personale nella stessa gara di Serghei Haivaz (37.27) e dello junior Gabriele Esposito (30.92), un’impresa compiuta nel martello anche dall’allievo Matteo Macchione, 43.03 con l’attrezzo dei grandi. Nel corso dell’evento anche un toccante ricordo di Angelo Belli, presidente dell’Atletica Castiglionese scomparso nel mese di novembre, e il passaggio di consegne alla figlia Barbara, annunciato da Riccardo Bonari, tecnico della società locale.
Alla conclusione di questa due giorni di sport è proprio il sindaco Giancarlo Farnetani a ricordare la grande importanza che l’atletica rappresenta e i progetti futuri: “Castiglione della Pescaia insieme al Comune di Grosseto sono candidati per ospitare i Campionati Europei Juniores. Stiamo anche lavorando perché i nostri impianti sportivi possano rappresentare una base di allenamento e di accoglienza per gli atleti durante le Olimpiadi che si svolgeranno a Roma. Tutti appuntamenti importantissimi per le discipline dell’atletica che si sposano perfettamente con le politiche di accoglienza e di turismo alternativo proposte dalla mia amministrazione. Per questo voglio ringraziare l’Atletica Castiglionese e tutti i volontari che si sono adoperati per la riuscita di questo Meeting”.
Anche Elisabetta Artuso, responsabile organizzativa del meeting, esprime la sua soddisfazione: “Siamo riusciti anche quest’anno a portare atleti di livello internazionale, con risultati davvero importanti in entrambe le giornate. Infatti abbiamo scelto di inserire gare assolute anche in quella di apertura, per dare la possibilità ai giovani di ammirare da vicino atleti di alto livello, e abbiamo dato spazio a tutte le categorie, a partire dagli esordienti. Tutto ciò è possibile grazie al contributo dell’amministrazione comunale, e il meeting rappresenta un’occasione in più per far conoscere Castiglione della Pescaia, che nello scorso inverno è già stata la sede di alcuni raduni nazionali del mezzofondo e che è pienamente coinvolta nella candidatura di Grosseto per gli Europei juniores di atletica del 2017”.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK