Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Vittoria in trasferta per la Pallamano Follonica

Nonostante le difficoltà gli Starfish riescono a vincere contro il Bastia

Condividi su:

FOLLONICA - Vittoria sofferta per la Pallamano Follonica. Un blitz esterno non facile e proprio per questo ampiamente meritato. I ragazzi di mister Massimiliano Gabrielli sono riusciti nonostante un arbitraggio discutibile a disputare un'ottima partita rientrando nel Golfo ancora più motivati e rinfrancati nel morale da un successo memorabile.

Asalb Bastia di Santa Maria degli Angeli – Arcobaleno Follonica Starfish: 29 - 33

Formazione: Giovani, Orioli, Alonso, Boschi J., Maiella, Totti, Guidoni, Carli A., Carli S., Botarelli, Caruso, Frank

Quattro ore di viaggio per arrivare a Nocera Umbra (il Bastia non ha a disposizione il palazzetto dove poter giocare): all'appello tra gli Starfish mancavano Bianchi, Di Benedetto, Boschi A., Monciatti, Rossini. e Esposito. Una volta scesi in campo i follonichesi si sono trovati di fronte una squadra forte e sicura di vincere: l'ottima gestione della gara ha fatto la differenza favorendo la formazione di mister Gabrielli, che ha dovuto anche fare i conti con l'espulsione di Maiella. Il Follonica nel primo tempo è sempre stato sopra di un goal, anche se negli ultimi tre minuti il Bastia ha avuto la meglio chiudendo con un parziale di 17 a 16. Nella ripresa il gioco è cambiato e i ragazzi del Golfo hanno iniziato a difendere maggiormente, smontando facilmente il fraseggio del Bastia nelle sue fasi di attacco. Il secondo tempo è stato molto altalenante nei risultati, gli Starfish sono arrivati ad un parziale di 22-26 e subito dopo sono stati rimontati e superati per 27-26. Decisivi gli ultimi 8 minuti: a 40 secondi dalla fine la partita è stata vinta dai follonichesi. “La gara è stata fin da subito difficoltosa a causa dell'aggressività dei padroni di casa – commenta il presidente della Pallamano Follonica, Stefano Niccolai - I ragazzi del Bastia si sono sentiti forti e sicuri di vincere grazie anche al comportamento del direttore di gara assolutamente assente e permissivo per la parte disciplinare e quella sportiva. Alla fine la correttezza e la capacità dei nostri ragazzi ha avuto la meglio e siamo tornati a casa con un'ottima vittoria”.

Condividi su:

Seguici su Facebook