Hockey Castiglione: è tempo di big - match al Casamora

Spettacolare sfida tra Maremma Promotion e il Csv Valdagno

| di Davide Lesti
| Categoria: Sport
STAMPA

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Si può considerare come il big-match di giornata la sfida fra il Maremma Promotion e il Csv Valdagno (al Casa Mora ore 20,45), valida per la seconda di ritorno della serie A2. I veneti di Luca Chiarello sono il rullo compressore che fin qui ha dominato il campionato: 9 vittorie, un pari e una sola sconfitta (di misura 3-2 contro il Sandrigo) che fanno 28 punti, sei lunghezze in più della seconda che è il Pieve (che fermò sul 2-2 il Csv a domicilio) a 22. Insomma, la neonata società biancoazzurra formatasi in estate dalla fusione con il Pordenone, è lanciata a guadagnarsi una storica promozione in A1 fra un paio di mesi. Ma qualche trappola è comunque disseminata sul suo cammino, e il Castiglione di Michele Achilli (in netto miglioramento le sue condizioni dopo l’infortunio al perone, ma ancora fuori per non rischiare nulla), ha tutte le intenzioni di vendere cara la pelle, specialmente fra le mattonelle amiche. Proprio Achilli lancia la sfida: «Questo Valdagno è una grandissima squadra per la serie A2, lo sta dimostrando andando a vincere dappertutto. Noi stiamo bene, siamo reduci da due buone gare (vittorie con Sandrigo e a Eboli) e cercheremo di guadagnarci il loro rispetto su ogni pallina. Hanno una rosa importante, che potrebbe già essere competitiva così com’è nella massima serie, ma so quanto ci tengono i ragazzi a fare bene». Sulla carta il divario con il Castiglione (15 punti in classifica) è netto: all’andata finì 8-3 per il Valdagno (reti maremmane di Nobili, Borracelli e Quaceci). Servirà dunque una prestazione al 100% per impensierire un team che ha in squadra gente del calibro di Alberto Peripolli, un passato vincente nel Bassano campione d’Italia e 22 gol, tanti come la giovane promesse Andrea Brendolin, uno che dal dischetto non sbaglia quasi mai. E poi due portieri che si alternano senza problemi: Nicola Comin e Matteo Trento, ai vertici della speciale classifica di rendimento, e ancora Alberto Bertoldi, Pietro Pranovi e l’ultimo arrivato nel mercato dicembrino Michele Panizza, che con le sue 38 primavere ha portato ulteriore esperienza. Salvadori e compagni però sono pronti. Arbitra Andrea Davoli di Correggio. 

Davide Lesti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK