L'importanza del gioco per i nostri amici a quattro zampe

Un aspetto da non sottovalutare neanche in età adulta

STAMPA

Quello del gioco è un aspetto fondamentale nella vita del cane che non bisogna mai sottovalutare, nemmeno quando il nostro cucciolo è ormai cresciuto. Il gioco, infatti, permette una crescita e una vita sana dal punto di vista sia fisico, rafforzando abilità e coordinazione, permettendo all'animale di conoscere e sperimentare quello che lo circonda.

Giocando s'impara: il cucciolo inizia a voler giocare dopo poche settimane di vita; quando le sue capacità motorie e di coordinazione si sviluppano, è facile che assuma i tipici atteggiamenti di invito al gioco con le zampe posteriori alzate, quelle anteriori piegate e la coda in movimento.
Giocando, il cucciolo impara a socializzare con i suoi simili, a dosare la propria forza e a controllare i movimenti; così facendo sperimenta una serie di comportamenti che gli serviranno quando sarà adulto. Per questo motivo è fondamentale che un piccolo sia adottato quando è completamente svezzato e che possa giocare e iniziare ad interagire con altri cani in maniera libera, senza la costrizione del guinzaglio che può causare fobie o atteggiamenti aggressivi.

Un eterno giocherellone: il gioco non svolge solo la funzione di apprendimento e divertimento, ma permette al cane di adattarsi a nuove situazioni, di definire il proprio ruolo ed è un'importante valvola di sfogo. Anche da adulto il cane, attraverso il gioco, prova strategie e tecniche che possono rivelarsi utili in determinate situazioni e riesce ad avere un contatto fisico con i suoi simili e con noi esseri umani.Ed è proprio durante il gioco che possiamo stabilire con il nostro cane una buona intesa, base per un bel rapporto di fiducia e complicità, e insegnargli alcune pratiche regole di comportamento. In questo momento, infatti, cane e padrone imparano a conoscersi reciprocamente attraverso le espressioni del viso e del corpo e stabiliscono le giuste gerarchie.

Divertiamoci insieme: sono molti i tipi di gioco che possiamo fare con il cane; è importante però che sia sempre il padrone a stabilire l'inizio e la fine del divertimento per rimarcare la sua posizione gerarchica e insegnare l'obbedienza. I giochi con la palla e quelli di "tira e molla" permettono al cane diimparare a prendere, riportare e lasciare un oggetto a comando, mentre i giochi di fiuto stimolano la concentrazione e allenano l'olfatto. In tutti questi casi può essere utile gratificare il proprio cane coccolandolo o dandogli un boccone prelibato da mangiare.

Concedere un pò del nostro tempo al cane è fondamentale per instaurare un buon rapporto e far sì che sia felice, equilibrato e non stressato.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK