Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Con AllenaMente Fondazione Grosseto Cultura promuove l'enigmistica e il gioco linguistico combinatorio

Da sabato 8 febbraio per 4 sabati

Condividi su:

GROSSETO - Per mettere in moto il nostro cervello in modo originale arriva l’allenaMENTE, un nuovo percorso intrapreso dalla Fondazione Grosseto Cultura dedicato all'enigmistica e al gioco linguistico combinatorio. Si tratta di quattro incontri fra teoria ed esercizio pratico a cura dell’associazione Ottetto che – come recita il primo articolo del suo statuto – ha tra gli obiettivi primari proprio quello di “promuovere la conoscenza e la riflessione sui giochi e la loro diffusione come strumento di crescita culturale sperimentando direttamente l'importanza del gioco e l'opportunità che offrono il giocare, il ragionare sul gioco, l'insegnare giochi, il creare giochi, per costruire relazioni umane ricche e feconde, per produrre cultura, educazione e piacere”.

Prendono vita così quattro interessanti incontri ispirati all’approfondimento di elementi di enigmistica classica e del gioco linguistico combinatorio, vale a dire un’occasione per riflettere sui giochi, dal rebus alle crittografie dalla sciarada all’indovinello tradizionale. Gli incontri sono organizzati in un momento teorico di spiegazione ma anche in veri e propri esercizi di pratica per dare la possibilità sia agli appassionati che ai giocatori novelli di confrontarsi con il misterioso e suggestivo mondo dell’enigmistica.

Gli incontri, tenuti da Nivio Fortini, si svolgeranno il sabato nella sala conferenze del Museo di Storia Naturale della Maremma, strada Corsini 5, secondo il seguente calendario:

8 febbraio, ore 16.00: “I giochi in versi: indovinello, sciarada, lucchetto e zeppa”

22 febbraio, ore 10.30: “I giochi illustrati: rebus e imago”

8 marzo, ore 10.30: “I giochi crittografici: crittografie”

22 marzo, ore 10.30: “Gioco linguistico combinatorio: alcune strutture dell’OULIPO, opificio di letteratura potenziale”.

L’ingresso è libero ma si consiglia la prenotazione.
Per info, Fondazione Grosseto Cultura, via Bulgaria 21, Grosseto, telefono 0564 453128, mail info@fondazionegrossetocultura.it

Condividi su:

Seguici su Facebook