L'aperitivo del venerdì: il Negroni

Un cocktail deciso e molto famoso a livello internazionale

| Categoria: Storia
STAMPA

GROSSETO - Torna l'appuntamento con il cocktail del venerdì in collaborazione con il bar The Wall: questa settimana abbiamo scelto il Negroni, in quanto dopo l'Americano sarebbe stato "blasfemo" scegliere altro.

Ci troviamo a Firenze, negli anni '20, al Caffè Casoni in via dei Tornabuoni, (Caffè ancora esistente ad oggi ma con il nome di Caffè Giacosa). Un noto frequentatore del bar era il Conte Camillo Negroni, nobile del tempo con la passione dei viaggi, soprattutto innamorato dell'Inghilterra e dei suoi Gin. L'Americano, che al tempo era uno dei cocktail che andava per la maggiore, ma ritenuto forse un pò leggerino per il Conte, attinse alla sua riserva di Gin, portandone una bottiglia al barista del tempo da tenere sotto al bancone, così che quando lui gli avesse chiesto il solito, al posto dela soda, il suo americano lo voleva servito con il Gin. Dopo un po' di tempo la gente iniziò a chiedere "quello del Negroni", e da lì ai giorni nostri sappiamo come sia andata a finire. Il Negroni, attualmente, è diventato uno dei più importanti e famosi cocktail dell'aperitivo a livello mondiale.

 

Ingredienti: london dry gin 3cl, vermouth rosso 3 cl, bitter rosso 3cl

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK