Movimento 5 Stelle Grosseto: "Dichiarazioni sconcertanti sulle pinete"

Il partito grossetano replica all'intervento dell'ordine degli agronomi

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - "A proposito della vasta campagna popolare in difesa delle pinete, sostenuta dai movimenti ambientalisti e dagli ecologi più autorevoli, alla quale continuano a pervenire adesioni e consensi, restiamo oggi davvero sorpresi nel leggere le sconcertanti dichiarazioni dell’ordine degli agronomi e forestali di Grosseto. Senza alimentare sterili polemiche, il M5S cittadino si chiede a quale titolo un rispettabile ordine professionale a livello provinciale, di cui nessuno contesta la competenza settoriale, pretenda ora di emettere verdetti assoluti sulle nostre Pinete, la cui sorte investe ben più ampi significati culturali, storici, paesaggistici, ecologici e naturalistici, per non dire del valore di attrazione eco-turistica, con enorme indotto economico, anche a livello nazionale e internazionale. Sono note all’ordine degli agronomi tutte le norme comunitarie e internazionali e che difendono gli ambienti costieri e retrodunali, gli ecosistemi e la macchia mediterranea? Sono stati raccolti pareri di esperti e professionisti per scegliere le modalità di intervento più adatte alla conservazione del patrimonio verde in questione? Si proclama attenta analisi del problema e scrupolosa osservanza delle direttive CEE, dimenticando però che le numerose associazioni e movimenti che si oppongono al progetto hanno contestato spesso proprio i criteri adottati e la mancata osservanza di tali norme. Il M5S, fedele alle regole di trasparenza e correttezza di informazione verso i cittadini, ha richiesto la consulenza di qualificati professionisti, e solo dopo una attenta e scrupolosa analisi dei fatti ha assunto la posizione che ora l’Ordine degli agronomi e forestali vorrebbe contestare. Il M5S di Grosseto quindi torna a porsi la domanda: in base a quale indagine o assemblea o altra modalità di confronto con i propri professionisti iscritti l’ordine esprime un giudizio che sembra, a questo punto, più politico che tecnico nella sostanza? Esiste un documento ufficiale stilato dagli esperti dell’ordine che lo autorizzi a intervenire a nome di tutti gli iscritti, dando per scontato che i loro pareri siano totalmente concordi? Qualcuno ha ricordato che la Pineta è “bene comune”, di utilità sociale e di pertinenza dell’intera collettività, da difendere con ogni mezzo? Domande semplici, a cui attendiamo ancora risposta."

 

M5S GROSSETO

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK