Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Bollettino meteo - Prevista anche per Mercoledì 3 dicembre una criticità ordinaria

La criticità ordinaria è prevista nei comuni delle aree costiere meridionali della Toscana

Condividi su:

GROSSETO - La Regione Toscana, servizio CFR (Centro Funzionale Regionale), conferma anche per il tempo di domani, mercoledì 3 dicembre, per la nostra provincia una criticità ordinaria.

Le zone interessate sono C2, C3, C4, F2, F3, F4 corrispondenti ai seguenti comuni: Arcidosso, Campagnatico, Capalbio, Castell'azzara, Castiglione della Pescaia, Cinigiano, Civitella Paganico, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Magliano in Toscana, Manciano, Massa Marittima, Monte Argentario, Monterotondo Marittimo, Montieri, Orbetello, Pitigliano, Roccalbegna, Roccastrada, Santa Fiora, Scansano, Scarlino, Semproniano, Sorano.

In caso di criticità ordinarie sono previsti i seguenti eventi: per pioggia e temporali: le precipitazioni a carattere di rovescio o temporale forte sull'Arcipelago, sul litorale e zone prossime alla costa previste per oggi e soprattutto per la seconda parte della giornata di domani (si veda vigilanza per i dettagli), potranno dar luogo a possibili allagamenti localizzati ad opera del reticolo idraulico secondario e/o fenomeni di rigurgito del sistema di smaltimento delle acque piovane con coinvolgimento delle aree urbane più depresse. Possibilità di allagamenti e danni ai locali interrati, di provvisoria interruzione della viabilità, specie nelle zone più depresse, scorrimento superficiale nelle sedi stradali urbane ed extraurbane, possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica. Al manifestarsi di eventi intensi, quali temporali accompagnati da fulmini, rovesci di pioggia e grandinate, d'incerta previsione sia spaziale che temporale, gli effetti sul territorio potranno essere localmente anche significativi.
L'elevata incertezza dell'evoluzione del sistema di perturbazioni comporta la necessità di un approfondimento a partire dalla mattina di domani.

Condividi su:

Seguici su Facebook