Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Musica jazz e aperitivo all'Ex Winebar per conoscere la delegazione Fai di Grosseto

L'evento si terrà mercoledì 10 dicembre, alle 18, in piazza della Palma

Condividi su:

GROSSETO - Mercoledì 10 dicembre, alle 18, musica jazz e aperitivo all'Ex Winebar, in piazza della Palma, per conoscere la delegazione Fai di Grosseto. 

Una serata dedicata all'impegno nazionale del Fondo Ambiente Italiano che a Grosseto vanta un nutrito gruppo di iscritti.

"Attraverso questa iniziativa - spiega Giovanni Tombari, capo delegazione Fai di Grosseto - vogliamo far conoscere alla città i valori e le azioni del Fai. Presenteremo la nuova delegazione Fai di Grosseto e daremo alcune anticipazioni sulle iniziative che la delegazione organizzerà sul territorio nel 2015 per valorizzare l'importante patrimonio ambientale, storico, architettonico e artistico di questa provincia. Accanto a noi avremo la Deutsche Bank, sponsor nazionale del Fondo Ambiente italiano nella campagna ricordati di salvare l'Italia, che nell'occasione fornirà informazioni sulle agevolazioni previste per gli iscritti del Fai e gli aiuti alla fondazione."
L'aperitivo sarà offerto dalla Deutsche Bank, con accompagnamento del trio jazz Ferretti, Ronconi, Scandroglio.

Dal 1975, la Missione del FAI Fondo Ambiente Italiano - fondazione nazionale senza scopo di lucro - è quella di promuovere in concreto una cultura di rispetto della natura, dell'arte, della storia e delle tradizioni d'Italia e di tutelare un patrimonio che è parte fondamentale delle nostre radici e della nostra identità, nello spirito dell'Art 9 della Costituzione Italiana: La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione. Ispirato fin dalla sua fondazione al National Trust inglese, il FAI è affiliato all'INTO, International National Trusts Organisation e ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano.

Condividi su:

Seguici su Facebook