Borgo Tripoli e la prima Grosseto fuori dalle mura

Mostra Fotografica e inaugurazione del Fondo Archivio Gori con il lancio del concorso "borgo tripoli ieri & oggi su instagram" sabato 13 dicembre ore 17.00 in Viale Porciatti

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - Doppio evento per l'Associazione Archiviofotogori che sabato 13 Dicembre alle ore 17 inaugura la propria sede in Viale Porciatti e per l'occasione apre al pubblico la galleria fotografica con la mostra "Borgo Tripoli e la prima espansione di Grosseto fuori le mura" realizzata con la collaborazione del fotografo grossetano Carlo Bonazza.

Le immagini in mostra, tutte in bianco nero, ripercorrono la storia di Grosseto negli anni Cinquanta, documentando lo sviluppo urbanistico avviatosi sul finire del XIX secolo al di fuori del centro storico cinto dalle mura medicee, con la nascita e l'espansione dei primi borghi extra urbani: verso nord-ovest, il Sobborgo di Porta Nuova; verso est, il Borgo Tripoli, verso ovest il quartiere di Porta Corsica e verso sud, in direzione del mare, il Sobborgo di Porta Vecchia.

La nuova sede dell'Associazione Archiviofotogori diventerà un Centro Espositivo Permanente della Fotografia, che accoglierà anche le immagini di giovani fotografi Maremmani e non solo, con l'obiettivo di fare di Grosseto un centro di interesse della cultura fotografica nel panorama nazionale.

Il progetto nato dagli eredi dei Fratelli Gori, i fotografi che hanno accompagnato con i loro scatti la storia di Grosseto, si è finalmente concretizzato e dopo aver avviato con successo l'archiviazione e le modalità di consultazione pubblica degli oltre 100.000 scatti raffiguranti la provincia di Grosseto dal secondo dopoguerra ad oggi, si apre all'attività sociale per non limitarsi alla gestione del fondo fotografico esistente.

Il progetto della sede di via Porciatti, inaugurata sabato 13 dicembre, è stato presentato dall'Associazione Archiviofotogori nel 2010 ed ha ricevuto il riconoscimento finanziario dell'Amministrazione comunale, con la quale l'Archivio fotografico dei Fratelli Gori ha avviato una proficua collaborazione da oltre quindici anni, prima ancora di costituirsi nel 2008 in Associazione.

I prossimi obiettivi dell'Associazione consistono nell'avviare la raccolta, il riordino e la conservazione degli altri fondi fotografici storici privati che raccontano il territorio maremmano.

È inoltre in progetto uno "spazio museale sulla fotografia" dove conferire i beni conservati dall'Archiviofotogori che consistono in materiali di camera oscura, ingranditori, apparecchi fotografici, materiali da ritocco, luci, cavalletti, stampe ecc., per fare della Maremma uno dei pochi centri museali fotografici nazionali esistenti.

Con la collaborazione del MAAM (Museo Archeologico e d'Arte della Maremma) è stato inoltre progettata l'organizzazione di un evento espositivo dal titolo "Ritratti di Maremma: dall'archeologia alla fotografia".

In occasione dell'inaugurazione della sede viene lanciato il concorso "Borgo Tripoli ieri & oggi" su instagram

Per partecipare al concorso è necessario: visitare la mostra e scegliere un'immagine dal catalogo; scattare una foto dello stesso punto della città e pubblicare la foto su instagram con l'hashtag #borgotripoligrosseto e il riferimento @archiviofotogori. La foto sarà pubblicata su instagram in  archiviofotogori.

I vincitori riceveranno un premio speciale! Il regolamento completo sarà pubblicato sul sito  www.archiviofotogori.com e sulla pagina Facebook: archiviofotogori

La storia sino ad oggi

L'Associazione Archiviofotogori nasce nel 2008 come associazione di promozione sociale con il compito di provvedere alla conservazione, catalogazione e fruizione dell'archivio fotografico esistente. Ma già nel 1995 nasce il progetto finalizzato alla consultazione delle immagini fotografiche dell'archivio presso la Biblioteca Chelliana; nel 1996 viene pubblicato il libro fotografico "Dai campi alle officine", e sono state digitalizzate circa 2.500 immagini fotografiche oggi consultabili in rete tramite il sito internet della Biblioteca e quello dell'archivio, e le modalità per rendere pubblicamente consultabili tutte le immagini fotografiche conservate dall'archivio: oltre 100.000 scatti raffiguranti la provincia di Grosseto dal secondo dopoguerra ad oggi.

Nel 2009 l'Associazione Archiviofotogori decide di ampliare l'attività sociale per non limitarsi alla gestione del fondo fotografico esistente e organizza per conto del Comune di Grosseto e Europe Direct Maremma, la Mostra Fotografica HABANA ECOPOLIS ospitata dal Centro di Documentazione Arti Visive. Nello stesso anno l'Associazione trova una sua sede stabile in Via Derna n.4 e viene presentato un progetto alla Fondazione MPS finalizzato all'avvio dei lavori di riordino e catalogazione dell'archivio fotografico. Nel 2010, grazie al contributo della Fondazione bancaria sono stati fatti investimenti strutturali per la digitalizzazione dei negativi fotografici ed altro materiale informatico, integrata e completata la schedatura di un primo gruppo di circa 2.500 immagini fotografiche che oggi sono pubblicamente consultabili in rete mediante una banca dati, completamente rinnovato il sito internet www.archiviofotogori.com, riordinate in appositi albums fotografici e catalogate per argomento oltre 5.000 stampe originali in bianco e nero che sono pubblicamente consultabili presso la sede dell'archivio. A completamento del progetto Fondazione MPS l'Associazione Archiviofotogori ha prodotto nel dicembre 2010 le esposizioni "Dai Campi alle Officine" e "Beni Archeologici della Maremma", allestite nel Museo Archeologico e d'Arte della Maremma, grazie anche al contributo economico dell'Amministrazione Comunale di Grosseto. In collaborazione con la società Ad Arte è stato prodotto un cortometraggio che rivisita le immagini fotografiche tratte dal libro "Dai Campi alle Officine" e documenta l'ulteriore processo di cambiamento che ha vissuto il nostro territorio. Il 2010 si è concluso con la partecipazione al bando pubblico che vede assegnare una percentuale degli oneri di urbanizzazione incassati dal Comune alle associazioni religiose, culturali e ricreative e che ha permesso la ristrutturazione della sede di via Porciatti che sarà inaugurata il 13 dicembre.

Il progetto presentato dall'Associazione Archiviofotogori e che ha ricevuto il riconoscimento finanziario dell'Amministrazione comunale, consiste nella esecuzione di lavori edili di manutenzione straordinaria, nel fondo di Via Porciatti n.10, acquisito in proprietà dall'Associazione, finalizzati all'apertura di un Centro Espositivo Permanente della Fotografia, per fare di Grosseto un centro di interesse della cultura fotografica nel panorama nazionale.

Per info: www.archiviofotogori.com, foto@archiviofotogori.com, pagina Facebook: Archivio foto Gori

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK