Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Follonica, Assessore Giorgieri: "Serve continuità per il servizio disinfestazione e derattizzazione"

"Si va verso una gara congiunta"

Condividi su:

FOLLONICA - Il  Comune di Follonica nel 2011 aveva stipulato un protocollo di intesa, valido fino al 2015,  con il Consorzio Bonifica Grossetana 6 Toscana Sud per un miglioramento qualitativo in tema di gestione dell'igiene urbana ed ambientale del territorio comunale, con particolare riferimento all'attività di derattizzazione e  disinfestazione da culicidi molesti.  Ma la nuova disciplina in materia di consorzi di bonifica“ non include più tale attività  tra le previste in termini istituzionali, per cui il Comune di Follonica è corso ai ripari.

“Il nostro intento è di continuare l’ erogazione del servizio di bonifiche ambientali ed igienico sanitarie per il controllo integrato degli agenti infestanti di importanza sanitaria – dice l’assessore Giorgieri -  per gli anni 2015-2017, trovando risorse direttamente nel Bilancio, perché riteniamo che questo servizio abbia rilevanza primaria  e non possa essere tralasciato o non effettuato in modo continuativo, proprio nell’interesse pubblico generale e per la salute di tutti noi.
Nel frattempo ci siamo proposti come Comune capofila per effettuare una gara congiunta, funzionale ad  individuare un unico soggetto, esterno, che diventi il  gestore del “Servizio di bonifiche ambientali ed igienico sanitarie per il controllo integrato degli agenti infestanti di importanza sanitaria”  dei Comuni dell’Area Grosseto Nord, e cioè di Scarlino, Castiglione della Pescaia, Gavorrano, Massa Marittima, Monterotondo e Montieri.
La gara necessita di tempi tecnici, e da qui al 2017 sarà seguito l’iter per individuare un nuovo gestore, che  dovrà  garantire  interventi di disinfezione, disinfestazione e derattizzazione per almeno tre anni, perseguendo in questo modo una  riduzione dei costi del servizio attraverso economie di scala raggiungibili solo attraverso un gestione unitaria.”

Condividi su:

Seguici su Facebook