Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Recupero ticket non pagati per prestazioni di pronto soccorso: la Asl invia le lettere

Inviate le richieste di verifica della documentazione per l’avvenuto pagamento nel periodo gennaio-settembre 2014

Condividi su:

GROSSETO - La Asl 9 ha avviato la verifica dell’avvenuto pagamento del ticket per accessi e prestazioni di pronto soccorso nel periodo 1 gennaio-30 settembre 2014, di conseguenza, da alcuni giorni sono state inviate le lettere a tutti i cittadini che, dalla banca dati aziendale, non risultano aver pagato il ticket per l’accesso in pronto soccorso, per i codici bianchi e azzurri, o i 10 euro per il cosiddetto “contributo di digitalizzazione” per gli esami radiologici, come prevede la normativa regionale (delibere di Giunta 534/2007 e 808/2012).

L’Azienda precisa che la lettera non è un’intimazione di pagamento, ma una richiesta di verifica che invita il cittadino a dare la possibilità di constatare, attraverso due possibili modalità, il pagamento:

1.Inviando alla Asl (per posta elettronica, per posta ordinaria o per fax) la ricevuta dell’avvenuto pagamento entro 30 giorni dall’arrivo della lettera;

2.Regolarizzare la situazione entro il primo giugno 2015, pagando il valore del ticket o del contributo di digitalizzazione non versato, senza nessun costo aggiuntivo (eventuali interessi e spese sono previsti solo se il mancato pagamento non viene regolarizzato entro il primo giugno);

Gli uffici amministrativi, comunque, hanno già preso in considerazione l' eventualità che, comunque, potrebbero arrivare molte comunicazioni di avvenuto pagamento, essendo già noto il preblema riguardante il “disallineamento” tra le registrazioni dei pagamenti e i versamenti avvenuti per bollettino postale o tramite le casse automatiche. Malgrado ciò le lettere dovevano necessariamente essere inviate, perché il recupero crediti è un obbligo che le Aziende devono rispettare per legge.

A questo proposito, la Asl spiega che dopo queste prime lettere, verranno inviate quelle per il 2013, sempre relative agli accessi e alle prestazioni di pronto soccorso; successivamente la verifica passerà anche ai ticket non versati per tutte le altre prestazioni, alle mancate disdette degli appuntamenti presi al Cup, al mancato ritiro dei referti.

Condividi su:

Seguici su Facebook