Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Grosseto: Fabrizio Boldrini confermato alla direzione del Coeso Società della salute

Questa mattina i soci del consorzio che gestisce i servizi sociali hanno nominato formalmente il direttore.

Condividi su:

GROSSETO - Fabrizio Boldrini è stato confermato alla direzione del Coeso, la Società della salute grossetana. Questa mattina, infatti, l'assemblea dei soci – formata dal direttore generale della Asl 9 e dai sindaci di Grosseto, Roccastrada, Civitella Paganico, Campagnatico, Scansano e Castiglione della Pescaia – ha formalmente ratificato la nomina di Boldrini a direttore di Coeso Sds Grosseto, dopo il benestare giunto dal Governatore Rossi. Il direttore resterà in carica per i prossimi cinque anni e spetterà al presidente Sabrina Cavezzini firmare il decreto con il quale si procederà alla stipula del contratto.

Un riconoscimento che arriva a conclusione di un processo avviato alcuni mesi fa: in base quanto stabilito dalla legge regionale 40 del 2005, di recente aggiornata, infatti, per la scelta dei direttori delle Società della salute è necessario procedere con una selezione pubblica.
Per questo, a novembre dello scorso anno, il Coeso ha indetto una selezione: erano ammessi a partecipare dirigenti o dipendenti del servizio sanitario regionale o del Comune, con almeno 5 anni di esperienza nel ruolo dirigenziale, laureati con almeno 5 anni di esperienza nella direzione tecnica o amministrativa di organismi, aziende, enti pubblici o privati, medici di base convenzionati da oltre 10 anni con il servizio sanitario.

I candidati sono stati selezionati da una commissione composta da un delegato dell'Istituto Sant'Anna di Pisa, della Asl 9 di Grosseto e dal segretario generale del Comune di Grosseto; secondo quanto stabilito dalla legge, poi, la commissione ha comunicato il nome del vincitore al presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che, come avviene per le azienda sanitarie locali, ha dato il suo consenso. Ecco quindi la formalizzazione dal parte dell'assemblea dei soci del Coeso che è avvenuta durante la riunione di questa mattina.

“Un segno di continuità che ci fa pensare che i servizi sociali nel nostro territorio sapranno ancora far fronte alla scarsità di risorse e alla crisi economica, senza venire meno alle esigenze delle persone – ha dichiarato  Sabrina Cavezzini, presidente del Coeso e sindaco di Scansano –. I prossimi cinque anni non si prospettano come facili, ma senza dubbio la riconferma di Fabrizio Boldrini, ci consentirà di portare avanti molti progetti avviati nei mesi scorsi”. Come quelli di sussidiarietà orizzontale, che consento di dare risposte ai bisogni di molte famiglie coinvolgendo la comunità, o quello di realizzazione delle sede unica per le attività del Coeso che, concentrando servizi e prestazioni, permetterà un notevole risparmio per le casse dell'ente. “Per questo, faccio i migliori auguri di buon lavoro al direttore Boldrini,  – conclude la presidente Cavezzini –, a nome di tutti i soci che dal 2001 hanno scelto di gestire in maniera associata i servizi sociali, dando prova di una grande lungimiranza”.

Condividi su:

Seguici su Facebook