Follonica, sindaco Benini: "Attenzione massima alla sicurezza della città"

L'intervento del primo cittadino sul tema più discusso attualmente in Maremma

| Categoria: Attualità
STAMPA

FOLLONICA - “L’argomento sicurezza è obiettivo prioritario per i cittadini e per l’amministrazione comunale.  Ci tengo a sottolineare che in questo ultimo periodo  l’amministrazione ha concentrato la sua azione proprio sulla sicurezza della città, con interventi  mirati, puntuali ed integrati, al fine di rendere la Follonica più vivibile e sana, non sottovalutando  la diffusione generalizzata (in ogni parte d’Italia) di azioni di microcriminalità diffusa, che ci allarmano e ci spingono a fare sempre di più.

Per rendere più sicura una città è necessario di incrociare molti interventi, e così stiamo facendo: da poco è stato approvato un programma che riguarda la Polizia Municipale, che va ad intensificare la presenza sul territorio, grazie all’assunzione (già attivata)  di 8 vigili urbani, per adesso a tempo determinato,  e anche all’ottimizzazione del lavoro, tanto che la presenza sulla città si sta notando in modo sostazionale, e il non ammetterlo sarebbe solo  strumentale. Basti pensare agli  interventi degli ultimi giorni, che hanno portato  a due arresti e a molte denunce e sequestri di merce.
Ma non è solo questo. Abbiamo potenziato l’illuminazione in molti punti strategici: è di fatto conclusa  la sostituzione di tutti i punti luce nel comprensorio ex Ilva, zona molto frequentata e   nel  cuore di Follonica, ed abbiamo fatto un grosso intervento, anche di illuminazione, al posteggio appena inaugurato di via Apuania, altro punto molto critico e frequentato. A breve ci saranno  interventi in  Piazza Socci e Mazzini, inoltre sono state posizionate molte telecamere  di videosorveglianza e  altre  ne saranno aggiunte, con una organizzazione centralizzata di controllo che dipende direttamente dal Comando di Polizia Municipale.
Naturalmente non ci fermeremo a questo e la nostra attenzione resterà  massima, come lo è quella dei nostri cittadini: abbiamo chiesto una incontro  con il Prefetto di Grosseto, che ci sarà giovedì prossimo,  per affrontare la criticità   in relazione agli ultimi episodi avvenuti in città, anche perché la nostra azione vuol essere integrata e organizzata all’interno di un sistema sicurezza, che si compone di forze e strutture specializzate, all’interno delle quali l’amministrazione comunale  ha una parte sostanziale, presidiando il territorio direttamente.
E la sicurezza si costruisce anche favorendo la socialità e l’aggregazione, portando vita e quotidianità nelle piazze e nei quartieri.  A tal proposito assumono rilevanza anche azioni specifiche per rivitalizzare zone magari degradate, luoghi di  poca sicurezza e di  scarso decoro: a breve sarà pubblicato il bando per la gestione del minigolf, e una volta finito l’iter, questa scelta  restituirà alla città un  luogo di aggregazione sicuro e uno spazio pulito e decoroso nel cuore della nostra pineta.
Da sindaco, il mio obiettivo è  garantire la libertà di tutti i miei concittadini in ogni istante della loro vita, e per farlo è necessario vivere in sicurezza: garantisco che il mio impegno è massimo, sostanziale e sottolineo  che  non mi sento solo in questa battaglia, che non è  condotta solo con le forze di questo comune, ma sostenuto dalla struttura territoriale legata alla sicurezza, struttura attraverso la  quale gli enti possono muoversi nei singoli comuni”.

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK