Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'Isola del Giglio celebra "L'uomo che salva il mare": una statua di bronzo alta tre metri

Il sindaco Ortelli: "Una donazione significativa e apprezzata da tutti i gigliesi".

Condividi su:

ISOLA DEL GIGLIO - Sara' ufficialmente inaugurata il prossimo 3 maggio (dalle ore 10:45) “L’uomo che salva il mare”, la statua di bronzo alta tre metri, opera dell’artista Giampaolo Talani, sistemata lo scorso gennaio nella piazzetta di Giglio Porto all’Isola del Giglio. L’opera, donazione delle societa’ F.lli Neri di Livorno e Smit Salvage di Rotterdam che hanno partecipato alle operazioni successive al naufragio, “e’ stata pensata per ricordare il coraggio e l’abnegazione degli abitanti dell’Isola del Giglio, portando davanti al mare con la sua presenza un messaggio di speranza”. Talani, tra l’altro e’ autore dei bronzi “Il marinaio” sistemato all’imbocco del porto livornese di San Vincenzo e “Rosa dei venti” ora alla stazione ferroviaria di Santa Lucia a Venezia, ma anche dell’affresco alla stazione fiorentina di Santa Maria Novella progettata da Michelucci. L’uomo di bronzo del Giglio avanza tra le onde con una rosa in mano, omaggio a chi soccorre e lavora negli episodi imprevisti e gravi che sconvolgono il mare e la vita di coloro che ne abitano le rive: “Non e’ un eroe, e’ ogni uomo disposto ad intervenire con tutta la sua umanita’ per salvare e dare accoglienza ad altri uomini; e’ il singolo ed e’ tutta la collettivita’ che si prodiga per i propri simili in difficolta’ come gli abitanti del Giglio hanno saputo fare offrendo tutte le risorse disponibili”. Con il posizionamento della scultura bronzea di Talani sara’ completato l’intervento di riqualificazione della piazzetta Demo’s di Isola del Giglio. Il progetto di allestimento urbano e’ stato progettato dall’architetto livornese Paola Tala’. L’iniziativa nasce infatti con una donazione derivata “dalla gratitudine che le due aziende hanno nutrito per la magnanimita’ e il coraggio dimostrati dalla gente del Giglio in un momento di straordinario impegno lavorativo a favore della salvaguardia della vita umana in mare”. “Si tratta – spiega il sindaco Sergio Ortelli – di una donazione significativa e apprezzata da tutti i gigliesi. Allo stesso modo e’ importante che nessuno dimentichi tutt’oggi lo straordinario gesto che hanno compiuto i gigliesi”. La realizzazione prevede una grande seduta curva essenziale come la linea di battigia realizzata utilizzando il tradizionale granito accostato al design del piu’ innovativo acciaio cor-ten. La curva termina con tre volumi cubici che si scompongono in un gioco geometrico e che richiamano, stilizzandoli, la scogliera e il molo; qui si erge la figura della statua bronzea di tre metri, “che con tutta la sua volonta’ e con la forza e l’amore che possiede affronta il pericolo del mare senza sfidarlo e con l’impegno serio per il rispetto della natura, dell’ambiente marino e del paesaggio, simboleggiato dalla rosa che stringe nella mano”. Alla cerimonia interverranno tra gli altri sindaco Sergio Ortelli, Corrado Neri della Neri Group, l'architetto Paola Talà e lo scultore maestro Giampaolo Talani.

Condividi su:

Seguici su Facebook