Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Comune di Grosseto: riqualificato il parco giochi di Istia d'Ombrone

Bonifazi: “Riconsegnamo uno spazio storico ai residenti”

Condividi su:

GROSSETO - E' stato riqualificato e riaperto questa mattina il Parco giochi di Istia d'Ombrone. Un intervento di manutenzione straordinaria da 50mila euro dopo i gravi danni che il giardino aveva subito a causa del maltempo.

“Riconsegnamo ai residenti uno spazio storico – ha spiegato il sindaco Bonifazi – e continuiamo a garantrire e migliorare le fruibilità dei 38 giardini attrezzati per bambini che abbiamo in città”.
“Era un intervento particolarmente atteso dai residenti della frazione – ha commentato l'assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Monaci – e abbiamo completamente rivoluzionato l'immagine del parchetto a suo tempo devastato dal maltempo. Abbiamo fatto un buon lavoro e con novità estetiche interessanti”. Infatti, grazie alla collaborazione con gli studenti del Liceo artistico, è stato possibile realizzare un'opera che unisce murales e ceramiche e che caratterizza il muro di contenimento e le panchine.
L'intervento  si è occupato di bonificare il terreno, rimuovere le strutture fatiscenti e pericolose, abbattere le piante secche e pericolanti, ripristinare l'impianto di illuminazione notturna e la fontanella e quindi collocare nuove strutture ludiche di ultima generazione con pavimentazioni antitrauma in gomma.
Sempre a Istia arriverà entro l'anno il progetto definitivo per far ripartire nel 2016 i lavori della pavimentazione e dei sottoservizi del centro storico per circa 600mila euro, dopo che il secondo stralcio degli anni scorsi non era stato completato, mentre una prima opera di riqualificazione era stata finita negli anni precedenti e con un investimento di circa 1 milione di euro. Terminato il contenzioso tra Amministrazione e ditta si è stabilito di utilizzare i fondi rimasti (e che rischiavano di andare persi): oltre 420mila euro della Fondazione Mps a cui si aggiungono  i quasi 180mila di mutuo della Cassa Depositi e Prestiti.

Condividi su:

Seguici su Facebook