Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Roccatederighi: musica e parole per scoprire Rilke

Sabato 4 e domenica 5 luglio doppio appuntamento con la kermesse

Condividi su:

ROCCATEDERIGHI - Un viaggio "Altrove", partendo dalle Elegie Duinesi di Rainer Maria Rilke: è il concerto in programma sabato 4 luglio, alle 21.30, nella chiesa di san Martino a Roccatederighi. Si tratta di un nuovo appuntamento con Mostra la Rocca, la rassegna di arte e cultura promossa dalla proloco locale con il sostegno, tra gli altri, del Comune di Roccastrada e del Coeso Società della salute.

Lo spettacolo di sabato, che apre il terzo fine settimana di eventi, vede esibirsi, sulla musica di Claudio Valenti, Fabrizio Datteri al pianoforte (che sostituisce la pianista Beatrice Pucciani, indicata nel programma), Claudio e Tommaso Valenti alle viole e Antonello Mendolia, voce recitante, che interpreta brani scelti dall'opera di Rilke.
Le dieci Elegie Duinesi, considerate tra i capolavori della letteratura del Novecento, furono composte tra il 1912 e il '22, in un momento di grave crisi della modernità, segnata dal disastro della prima guerra mondiale. Per questo, le Elegie Duinesi parlano dell'inconsistenza della vita umana; il poeta trova rimedio solo nello spazio della poesia, cercando di restituire un senso all'esistenza. La musica di Claudio Valenti - compositore e interprete, titolare della cattedra di viola e composizione al conservatorio "Luigi Boccherini" di Lucca - , composta in esclusiva per l'evento promosso da Mostra la Rocca, è un'occasione unica per esplorare il mondo poetico di Rilke.
Sabato, inoltre, è possibile anche partecipare alla visita guidata gratuita "Dentro il paese" che condurrà i partecipanti alla scoperta delle opere istallate nell'antico borgo medievale, promossa dalle guide turistiche di Maremma in bici.  L'appuntamento è alle 17.30 in piazza della Croce.
Mostra la Rocca dà spazio anche alla ricerca di equilibrio. Domenica 5 luglio alle 18, in piazzetta dell'incrociata e sul sagrato della chiesa di san Martino, è in programma la performance "Oltre i tetti della Rocca", a cura della Slackline Italia.  Lo slacklining è una disciplina che parte dallo stare in equilibrio su una fettuccia tesa. Sirio Izzo e Giacomo Becchetti saranno, quindi, protagonisti di un'esibizione straordinaria, che li vedrà camminare sospesi sopra i massi che incorniciano il panorama della Rocca, mentre gli spettatori, con gli occhi fissi al cielo, sospenderanno il fiato.
Anche questo fine settimana, naturalmente, per le vie dell'antico borgo è possibile ammirare le opere esposte per questa settima edizione di Mostra la Rocca. Sono presenti oltre 40 artisti, locali e di fama internazionale: Ugo Antinori, Fuad Aziz, Johnny Cass, Giacomo Del Giudice, Marina des Tombe, Emo Formichi, Vittoria Marziari, Carlotta Parisi, Andrea Roggi, Piero Sbarluzzi, Maurizio Signorini, Simone Azzurrini, Luciano Durante, Barbara Meyer, Marco Nones, Giampaolo Osele, Anna Benedetto, Giacomo Bettega Jah, Cecilia Brogi, Christian Brogi, Veronica Finucci, Carmela Lorusso, Giulia Tondelli, Andelja Brankovic, Leonardo Brilli, Mirko Dadich, Paolo Del Grande, Jonathan Robert Maj, Lorenzo Nicolas, Oks Architetti (Eugenio Salvetti - Luca Scollo - Giorgio Marzullo - Visnja Susak - Niccolò Battilana), Aleksandar Pavlović, Stanley Russell.
Inoltre, come ogni anno, Mostra la Rocca insieme alle guide turistiche di Maremma in bici propone visite guidate gratuite alla mostra (per la visita "Oltre l'immagine" il 25 luglio), alla storia e all'architettura medievale del paese vecchio (con "Dentro il paese", sabato 4 luglio), alle miniere del territorio (con "Oltre il paese", sabato 11 luglio, solo su prenotazione e con auto propria). Per partecipare alle escursioni con guida, che partiranno tutte da piazza della Croce alle 17.30, si può prenotare allo 0564/569660 o scrivendo a info@maremmainbici.it.
Al termine di ogni serata sono previste degustazioni di vini dell'azienda agricola Ampeleia di Roccatederighi, uno degli sponsor della manifestazione.

Condividi su:

Seguici su Facebook