Volontari del 118 aggrediti a Montepescali: le dichiarazioni di Desideri

Il direttore generale della Usl Toscana sud est: "Atto gravissimo"

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - "L’aggressione verbale, di cui sono stati vittima i sanitari e il volontario di servizio sull’ambulanza del 118, questa mattina a Montepescali è un episodio che denota una assoluta mancanza di senso civico e di rispetto verso gli altri: rispetto per chi in quel momento aveva bisogno di soccorso e per chi gli stava prestando assistenza.
I medici e il volontario stavano facendo il loro dovere, peraltro su un codice giallo e su una paziente con difficoltà di mobilizzazione e trasporto, che richiedeva la presenza di tutto l’equipaggio all’interno dell’abitazione e la massima vicinanza possibile dell’ambulanza. Il comportamento tenuto da alcuni automobilisti è inaccettabile ed è nostra intenzione agire di conseguenza.

Il mio totale sostegno agli operatori sanitari e del volontariato che prestano servizio ogni giorno, con impegno e abnegazione, nei diversi ambiti dell’assistenza ai cittadini. Il loro lavoro al servizio della comunità è la migliore risposta a questo genere di comportamento".

Enrico Desideri

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK