Aree Peep Pizzetti, il Movimento 5 stelle chiede una commissione d'indagine

Giacomo Gori: "Le famiglie hanno diritto a una risposta chiara e lontana da ogni sorta di dubbio"

| Categoria: Attualità
STAMPA

GROSSETO - Troppe le circostanze ancora da chiarire e il caos sorto nell'area del Peep Pizzetti: nuovo affondo del Movimento 5 stelle che chiede la nascita di una commissione d'indagine. Nelle premesse della domanda, a firma del candidato a sindaco Giacomo Gori, viene ricordato che all'articolo 20 comma 5 dello statuto comunale e all'articolo 23 del regolamento del consiglio comunale è prevista l'istituzione di commissioni ad hoc sull'attività dell'amministrazione. E a parere del M5s il Peep Pizzetti merita di finire sotto la lente d'ingrandimento. "Dall’esame della documentazione acquisita relativa al procedimento di esproprio preordinato alla realizzazione dell’intervento Peep Pizzetti - spiegano dal Movimento - abbiamo avuto modo di riscontrare evidenti anomalie in ordine ai contenuti della convenzione sottoscritta dal Comune con i soggetti assegnatari dell’intervento il 29 settembre 2008 rispetto alle circostanze note a quella data". 
In particolare, prosegue l'atto destinato a essere depositato dal consigliere Gori nelle prossime ore, "non è dato comprendere perché nella convenzione non siano state in alcun modo richiamate né l'azione giudiziale già intrapresa dalle sorelle Cavalli, né il parere espresso dalla commissione provinciale espropri". 
Ma c'è dell'altro. Sì, perché i 5 stelle voglio ultioriori chiarimenti a tutela dei cittadini assegnatari: "non si capisce per quale ragione nella nota del settore tributi e patrimonio numero di protocollo 199220 datata 9 ottobre 2008 e inviata il successivo 22 ottobre l'informativa fornita alle coperative in ordine all'azione intrapresa dalle sorelle Cavalli non abbia compreso l'indicazione dell'importo dalle stesse richiesto nell'atto introduttivo". Senza considerare che sono "oscure le ragioni per cui in quella comunicazione il dirigente del settore non abbia menzionato il parere espresso dalla commissione provinciale espropri". 
L'assoluta rilevanza assunta dalla vicenda e le pesanti ricadute economiche che questa, alla luce della delibera del consiglio comunale numero 103 del 16 novembre scorso, è destinata a comportare sugli assegnatari rendono assolutamente necessario procedere a un'indagine interna. indagine finalizzata a chiarire tutti gli aspetti che hanno caratterizzato l'azione dell'amministrazione comunale. 
Ecco perché il Movimento chiede la nascita di una commissione dedicata al caso Peep Pizzetti: "vogliamo - chiosa Gori - che il presidente del consiglio comunale inserisca all'ordine del giorno della prossima assemblea la nostra richiesta. Le famiglie hanno il diritto a una risposta chiara, trasparente e lontana da ogni sorta di dubbio. Come M5s ci batteremo per questo sino a quando tutto quel che è accaduto non sarà evidente a tutti".

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK