Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Marina di Grosseto: via libera al secondo stralcio per la pensilina dei pescatori sul lato sinistro dell'area portuale

Bonifazi: “Soluzione a problema che attendeva da anni”

Condividi su:

GROSSETO - Via libera della Giunta comunale al progetto esecutivo relativo al secondo stralcio dei lavori per la realizzazione di una pensilina per i pescatori sul lato sinistro dell'area portuale di Marina di Grosseto. Si tratta di un investimento che ammonta a quasi 125mila euro finanziati dalla Regione Toscana e che si aggiune alla già avvenuta realizzazione del primo stralcio nel corso del 2013 per un costo di 81mila euro.
Il progetto è stato a suo tempo condiviso con le associazioni rappresentative del comparto pesca e anche con la Marina di San Rocco, concessionaria dell'area portuale. Le postazioni dei pescatori prevedono una pensilina modulare con struttura in acciaio lunga 63 m. e larga 4,80 m: posizionata sulla banchina dove è con il primo stralcio era stata predisposta l'area di intervento. Copertura in perlinato di abete verniciata con resine trasparenti e completata con guaina in ardesia e pannelli di cannucciato per la compatibilità paesaggistica. Ogni postazione sarà delimitata da apposti pannelli di separazione; ogni box servirà per riporre gli attrezzi.
“Si tratta di un lavoro di grande efficacia – ha spiegato il Sindaco Emilio Bonifazi – che punta concretamente a risolvere un problema che attendeva da anni una soluzione. Sono certo che verrà apprezzato dagli operatori di un settore che ha una storia importante in questo territorio”.
“Un lavoro progettato per essere funzionale e, contemporaneamente, ben inserito nell'ambiente – ha aggiunto l'assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Monaci – che cerca di rispondere alle esigenze dei pescatori”.
“A suo tempo eravamo stati i primi tra i partecipanti al bando regionale finanziato dal piano agricolo regionale per i “Porti di Pesca” – ha spiegato l'assessore all'Urbanistica Giancarlo Tei – e considerando sia la realizzazione di entrambi gli stralci di questo lavoro che la pulizia dei vecchi pontili e della sporcizia sul Canale avvenuta sempre nel 2013, abbiamo fatto enormi passi avanti in quell'area”.

Condividi su:

Seguici su Facebook