Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Follonichesi Stufi - Dossi artificiali

Come al solito ci rimette il cittadìno oltre ad essere anche preso in giro

| di ALESSANDRO SAITTA
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Il nostro 'leader maximo' Andrea 'Che' Benini nell'incontro di ieri, ha sfoderato una delle sue folgoranti apologie anche a quasi il termine dell'incontro. Sicuro del fatto di trovarsi dinanzi al solito gruppetto di sprovveduti e creduloni che prendono come 'oro colato' ogni sua possibile affermazione, quando un partecipante all'incontro ha esposto la situazione estremamente pericolosa in zona industriale, a livello della velocità che raggiungono i mezzi, chiedendo anche se fosse possibile l'installazione di dissuasori di velocità (dossi artificiali che sono molto efficaci ed economici) il nostro onnipotente e ragguardevole Sindaco ha risposto che tali mezzi di dissuasione, non fossero leciti e che bisognasse attendere il tempo necessario per raccogliere i fondi per affrontare l'ingente spesa relativa alla realizzazione di passaggi pedonali rialzati (in bitume) visto l'ampiezza delle vie in tale zona. Prima di proseguire mi sorge spontanea una domanda:

Forse si richiede necessaria tale opera per alimentare il 'magna magna' che c'è dietro, suon di 'mancette', tangenti, corruzioni e concussori varie? Chi lo sa? L'unica cosa certa è che deve sempre pagare il cittadino per affrontare le spese superflue ed il 'magna magna' generale.

Ora posso posso proseguire sbugiardando il nostro Sindaco Pinocchio Benini, facendo riferimento a notizie reperite in Rete e verificandone la veridicità a:

 

https://www.sicurauto.it/news/codice-della-strada/dossi-artificiali-normativa-e-dove-sono-vietati/amp/

 

Su questo articolo si dice riassumendo, che essi non possono essere installati dove il limite massimo  superi i 50 km/h (e quindi relativamente a questo il divieto non esisterebbe su alcun tratto della circolazione urbana e meno che mai in zona industriale). In effetti però si pone anche un altro divieto, e cioè quello che risultino ostacolare lo 'sfrecciare' dei mezzi di soccorso. Tuttavia non capisco come mai un dosso artificiale risulti un ostacolo, mentre un passaggio pedonale rialzato non lo sia…  Anche qui sento puzzo di mafia…

Rimanendo sempre In tema di dissuasori di velocità, chi avrà avuto la voglia di leggere interamente la pagina web all'indirizzo prima citato, si sarà reso conto che tuttavia esistono altri mezzi di dissuasione della velocità, molto meno invasivi (il tipico esempio è quello dei dissuasori a vibrazione presenti davanti alla Caserma dei Vigili del Fuoco su via Leopardi). Sarebbero tanto dispendiosi anche quelli?

Insomma anche in questo caso il nostro beneamato Sindaco Comandante Ernesto 'Che' Benini, ci ha propinato il solito mucchietto di sciocche scuse che pensa di notte…

 

Alla prossima

Alessandro Saitta

ALESSANDRO SAITTA

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK