Grande successo per la Val D'Orcia sotto le stelle

| di Annalisa Innocenti
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Grosseto: Ieri sera, Grande affluenza a Castiglione d’Orcia, per la serata sotto le stelle, iniziata nel tardo pomeriggio, con una introduzione molto interessante per chi ama la lettura, ottimo risultato per la presentazione del libro “La lunga notte delle lucciole” di Giada Guidotti. Oltre un centinaio di persone a cena, con la compagnia calda e accogliente dei paesani Amiatini, davanti a del buon cibo Toscano, risaputo per la sua genuinità e tradizione. Dopo di ché, non poteva mancare una interessante passeggiata tra i borghi medievali, accompagnati dalla guida turistica Irene Sbrilli, lungo le vie del paese passando dalla sala d’Arte, dove si trovano tra le più importanti opere del trecento senese. Si è poi raggiunta la Rocca a Tentennano, dove si è concluso, con la serata astronomica con il professor Vincenzo Millucci, astrofisico dell’università di Siena, il tutto coordinato dalla Guida Ambientale Michele Arezzini.

Il professore ci ha subito fatto notare la stella “Arturo”, facilmente riconoscibile per la sua luminosità. Alla sua destra si è visto le tre stelle, che vanno a formare la coda della costellazione conosciuta come “l’orsa maggiore”, o “carro”. Talaltro il cielo è stato in condizioni climatiche ottimali per lo svolgimento della serata. Alle ore 23:14 abbiamo visto ad occhio nudo, uno spettacolo nel cielo, tra la stella “Arturo” e la costellazione dell’ “orsa maggiore”, si è vista “la stazione spaziale”, è passata in senso verticale, il professore ci ha fatto notare il suo andamento leggermente a zig zag, poi è sparita alla longitudine di 20°. Per chi è interessato o curioso, il professore inoltre ha affermato che questa sera, alle ore 22:25, più o meno nella stessa posizione, si potrà rivedere ma sparirà più in alto a 55°, ed il 21 agosto alle ore 21:35, sempre nella stessa posizione, e sparirà a 85°, una curiosità, viaggia all’incirca ad una velocità di 30.000 km/h.
Nello svolgimento della serata, la guida turistica, ha fatto una piccola introduzione sulla storia della Rocca di Tentennano, affermando che è stata una struttura che nacque per essere un luogo di difesa militare, talaltro nel piazzale di ingresso ci sono i resti di una polveriera, una custodia per materiale esplosivo, ha continuato parlando delle varie proprietà e conquiste, concludendo poi dicendo i personaggi passati per la Rocca, San Francesco d’Assisi e Caterina da Siena. Ed è possibile visitarla, inoltre all’interno c’è una mostra d’arte contemporanea.
Il professore di astronomia ha concluso la serata, facendoci riconoscere la stella “polare”, che sembra non muoversi mai, sembra perché, si sa che non sono le stelle ma noi che ci muoviamo, e per questo è considerata come un perno, un punto di riferimento. Poi abbiamo visto la costellazione della “lira”, dell’ “aquila” e del “cigno”. Per chi è interessato può ritrovare tutto su www.stellarium.it
Evento organizzato dal Comune e dalla proloco di Castigione d’Orcia, dall’assessorato alla cultura, Andrea Valenti, e dall’associazione di Amiata Toscana Guide Ambientali (heimat), che talaltro il 1 settembre organizza una giornata da trekking che passerà per la via Francigena e si potrà visitare la rocca.
Il luogo è raggiungibile percorrendo la via Cassia (SS2) sia da nord che da sud e seguendo le indicazioni al bivio per Rocca d’Orcia/Castiglion d’Orcia.

Annalisa Innocenti

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK