Follonica: in 30 restano esclusi dal servizio scuolabus

| di Daniele Del Casino
| Categoria: Attualità
STAMPA

Continua la polemica rivolta alle carenze del servizio scuolabus a Follonica, il consigliere PDL Sandro Marrini da tempo sta seguendo la vicenda e si è fatto carico delle ultime lamentele cittadine riguardo all'esclusione di 30 bambini dal servizio di trasporto.

"Non solo il servizio scuolabus è iniziato con una settimana di ritardo (a partire da lunedì 16 anziché da lunedì 9 settembre) ma sul sito internet del Comune ancora non sono state riportate le fermate e gli orari. I genitori devono quindi indovinare come l’amministrazione comunale ha organizzato la corsa, nella speranza di azzeccarci e non far perdere il passaggio ai loro bambini. Assurdo. Anche perché basta guardare i siti internet degli altri enti per vedere che fermate e orari dello scuolabus sono sistemati in bella vista sulle pagine istituzionali proprio per garantire informazione e trasparenza agli utenti. Ma vorrei concentrarmi anche su altri due aspetti di fondamentale importanza. Sembra infatti che non siano state accolte ben 30 domande di famiglie che avrebbero voluto usufruire del servizio: si tratta di quei nuclei familiari che hanno bambini che frequentano il tempo pieno. Bene: l’amministrazione comunale non sarebbe in grado di garantire i “due turni” e non per l’assenza dei pullmini, ma soprattutto per problemi legati al personale. E’ vero che a mancare sarebbero gli autisti? E per quali motivi? Eppure in passato l’amministrazione comunale riusciva ad assicurare anche il trasporto pomeridiano.

Il risultato è che la scuola è iniziata e le famiglie si trovano a fare i conti con una lunga serie di disagi: la giunta e gli uffici hanno avuto tutta l’estate per organizzare al meglio il servizio e invece si sono ridotti all’ultimo momento. Lo stesso vale per la regolarità delle fermate (nel 70% dei casi mancano le strisce e la segnaletica orizzontale) che non è stata ripristinata nonostante le mie denunce, con tanto di elenco dei disservizi. Evidentemente nemmeno la sicurezza dei ragazzi merita le attenzioni della giunta. C’è poi il problema delle spese che sono senza dubbio eccessive soprattutto se si pensa a questa enorme quantità di disagi: l’amministrazione comunale si ostina a gestire autonomamente il servizio, mentre affidarlo ad una ditta esterna sarebbe molto più conveniente. Credo che sia arrivata l’occasione giusta per fare una prova: la giunta affidi almeno la corsa pomeridiana a un soggetto esterno così da testarne la convenienza."

Sandro Marrini

Consigliere comunale PDL

 

Daniele Del Casino

Contatti

redazione@grossetooggi.net
mob. 338.1604651
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK