Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Viaggio tra i lavori pubblici: il sindaco Bonifazi e l'assessore Monaci al Bastione Maiano

Poi in visita a via Cavalcanti

Condividi su:

Bonifazi: "Ecco quello che stiamo facendo selezionando le priorità". Monaci: "Maiano, luogo simbolo del nostro massimo impegno con lavori da aprile a oggi su più di 70 strade"

Primo appuntamento con le visite ad alcuni importanti lavori pubblici realizzati o in corso d'opera in questa città. Ne seguiranno altri. Sono infatti numerosi gli interventi realizzati pur nelle ristrettezze di un bilancio, il cui preventivo viene rinviato alle prossime settimane perché il governo non è ancora in grado di dare notizie certe sulla riscossione dell'Imu e della Tares, le entrate che sono poi quelle determinanti per costruire una qualunque previsione di spesa.

"Ecco quello che stiamo facendo – ha spiegato il sindaco Bonifazi –. In una situazione difficile come questa abbiamo comunque fatto scelte importanti e individuato delle priorità, così tra oggi e la prossima settimana abbiamo creato i primi appuntamenti per far vedere cose a cui teniamo, senza contare l'imminente partenza dei cantieri in Piazza della Stazione. Questo perché – ha proseguito il sindaco – si ha l'impressione che interventi anche importanti vengano sottovalutati in quanto fa naturalmente più notizia una nuova buca che le migliaia risistemate o le nuove strade asfaltate o anche la significativa opera di pulizia delle Mura dai famigerati “capperi” che è in corso di realizzazione con la San Lorenzo Servizi".

"Certo non intendiamo dire che va tutto bene – ha aggiunto l'assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Monaci – ma solo come, nelle condizioni date, si stia facendo il massimo e che non si sta solo ricoprendo qualche buca ma lavorando alla qualità della vità, programmando e realizzando lavori importanti e intervenendo su situazioni che attendevano da anni una risposta. Non a caso – ha concluso Monaci – siamo in un luogo simbolo delle Mura come il Maiano dopo che per un'estate intera chiunque ha potuto verificare anche l'importanza di un Cassero completamente recuperato".

Il primo cantiere visitato oggi è stato quello del Bastione Maiano, i cui lavori di messa in sicurezza erano attesi da anni e oggi il cantiere ha raggiunto uno stato di avanzamento lavori importante. Con un investimento complessivo che sfiora i 300mila euro (293mila), si sta garantendo la messa in sicurezza dell'area, il consolidamento del vecchio deposito con il posizionamento delle ringhiere, interventi di rimozione (vedi il già avvenuto abbattimento della struttura che avrebbe dovuto ospitare un ascensore), il ripristino di una vera e propria terrazza panoramica sopra la struttura, la sistemazione di una delle due gallerie con l'installazione di una scala in ferro che collega il bastione con le Piazze Basse, e il recupero alla fruibilità di intere aree delle Mura, che tornano dopo anni interamente percorribili. Il termine dei lavori è previsto entro la fine dell'anno.

Si è parlato anche di strade ricorrendo a due esempi particolari; l'asfalto in un tratto che era sterrato di via Cavalcanti e la sistemazione di Strada San Vincenzo dell'Elba (395mila euro) per farla tornare nella piena disponibilità dei residenti. Inoltre, da aprile ad oggi, sono stati investiti quasi 300mila euro, intervenendo su altre 70 strade.  Spiccano alcune delle vie più importanti della città: viale Sonnino, via Battisti, via Oberdan, via dei Mille, via della Pace, via Fossombroni, via Matteotti, via Telamonio, via Bianciardi, via Aurelia Nord, via Mascagni e piazza della Libertà, via Ferrucci, via Etruria e varie altre realtà nelle frazioni o negli altri quartieri cittadini.
La prossima settimana altro appuntamento; si parlerà di scuole e altre strutture comunali.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook