Partecipa a GrossetoOggi.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Grosseto: terza edizione di XFarm

Condividi su:

Si scaldano i motori per la terza edizione di XFarm, il progetto realizzato e voluto da Confagricoltura Grosseto con la preziosa collaborazione dell’Istituto Tecnico Agrario Leopoldo II di Lorena. Il primo incontro, quello di carattere divulgativo, è previsto per le ore 10 di venerdì 4 ottobre nell’aula magna dell’Istituto Tecnico Agrario ed è stato strutturato in due momenti.

Nel primo il presidente Antonfrancesco Vivarelli Colonna, e il direttore Paolo Rossi, illustreranno alle classi quinte il lavoro che gli studenti dovranno svolgere in merito al concorso progetto che chiude la seconda edizione di Xfarm. L’argomento attiene allo sviluppo sostenibile delle imprese agricole dal titolo “L’innovazione delle imprese agricole nel mercato globale”. L’obiettivo è quello di realizzare un elaborato in grado di valorizzare le esperienze didattiche (produzione di latte bufalino, vaccino e ovino, apicoltura, trasformazione dei prodotti, birra) consentendo all’alunno di esprimersi secondo la propria formazione scolastica; vale a dire per l’Agrario le “imprese che innovano “ e per il professionale Turistico Alberghiero il “marketing d’impresa”.

I lavori dovranno essere consegnati entro il 30 maggio 2014 e toccherà a una commissione tecnica valutare, entro il 10 giugno, i primi tre allievi di ogni specializzazione a cui assegnare altrettante borse di studio per 500, 300 e 200 euro. La mattinata proseguirà (intorno alle ore 11) con l’avvio della terza edizione di Xfarm, dedicata alle classi quarte a cui sarà presentata la traccia formativa per l’anno scolastico 2013-2014. “Abbiamo individuato quattro temi – ha spiegato il presidente Vivarelli – e non potevamo non iniziare nel parlare della riforma della Pac a cui è abbinata la  giornata pubblica presso la sala convegni dell’Hotel Granduca del 25 ottobre; l’incontro in aula previsto entro il 20 novembre sarà centrato sulla rielaborazione degli argomenti trattati nell’incontro tematico. Il secondo appuntamento, previsto entro il 20 gennaio 2014, affronterà il Piano di Sviluppo Rurale, ove sarà trattato, nello specifico, l’argomento dei finanziamenti pubblici (1° e 2° pilastro) e le modalità di scelta delle priorità, oltre a seguire gli argomenti relativi alla definizione della contribuzione diretta sui seminativi, il greening e l’imprenditore attivo. Gli ultimi due temi avranno una connotazione più operativa e riguarderanno il vivaismo (dalle tecniche di produzione all’analisi dei mercati) e la viticoltura con una visita, entro il prossimo 20 maggio,  n una azienda vitivinicola. Ringrazio ancora il preside – ha concluso Vivarelli – per l’opportunità che ci offre di entrare, come compendio alla attività didattica, e di coinvolgere gli studenti facendo loro affrontare temi che poi ne riguarderanno, in taluni casi, anche il futuro lavorativo.”

Condividi su:

Seguici su Facebook